ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

La casa

Casa Assagioli è stata per quasi trent’anni la residenza della famiglia Assagioli, dal dopoguerra al 1974, anno in cui, alla scomparsa del suo fondatore, l’Istituto di Psicosintesi ne divenne erede.

Situato ai piedi della collina di Fiesole, su via San Domenico, l'edificio è un elegante villino di tre piani e sottotetto e fa parte di una serie di edifici simili dei primi del novecento. Si affaccia sulle colline fiorentine, con i suoi oliveti e cipressi, e gode di una parte di giardino in cui era solito andare Roberto Assagioli a leggere, meditare, conversare.

Da sempre meta di visitatori, negli ultimi anni ha visto aumentare attività di accoglienza, di studio e di incontro a livello nazionale e internazionale.

I lavori di ristrutturazione iniziati nel 2004 hanno infatti permesso di sistemare ed offrire al pubblico il patrimonio culturale lasciato da Roberto Assagioli, custodito nell’Archivio e nella Biblioteca.

Gli spazi interni ospitano sale per incontri, segreterie, sale riunioni. Un cortile interno ed un giardino affacciato sulle colline danno respiro alle attività.

Ma la qualità maggiore che si gode nel frequentare Casa Assagioli va ricercata nella sua speciale atmosfera, creatasi nel tempo grazie alle attività di Roberto Assagioli prima e in seguito dell'Istituto: atmosfera di accoglienza e di cura del mondo dello spirito di chi vi accede.

Niente di più logico quindi che portare avanti questo spirito di accoglienza di Casa Assagioli attraverso attività che si aprano all'intera comunità psicosintetica italiana e internazionale.