ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

E' uscita la versione italiana del libro "Libertà in prigione"

Questo testo, conservato nell’Archivio Assagioli a Firenze, era nelle intenzioni dell’autore destinato ad essere una pubblicazione autobiografica sulla sua esperienza nelle prigioni fasciste del 1940.
Nonostante sia incompiuto, ci offre una immagine vivida dell’esperienza vissuta da Roberto Assagioli sia sul piano degli eventi, con la loro cruda concretezza, che su quello del mondo interiore, come occasione di attivare l’attitudine, promossa dalla Psicosintesi, di vivere sé stessi come un laboratorio di possibilità trasformative ed autorealizzative.
Una testimonianza preziosa e un utile strumento per la vita di ognuno, anche quando non si è coinvolti in eventi altrettanto eccezionali.

Il volume, a cura di Catherine Ann Lombard, è stato pubblicato nel 2016 in inglese, lingua originale del manoscritto, ed esce ora in italiano con la traduzione di Vittorio Viglienghi. 
E' possibile richiederlo nella sede dell’Istituto e nei Centri di Psicosintesi in Italia.

 Scheda del libro