Psicosintesi nel mondo

ita

Foto

Foto del Congresso

Organizzatori

 
S.I.P.T.
Istituto di Psicosintesi Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica
   

Con il patrocinio di

   
Provincia di Roma Comune di Rocca di Papa
 
 
Ordine degli Psicologi del Lazio
 

Sponsor     

 
Casa Editrice Astrolabio  
   

 

Messaggio del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano


 

English

Introduzione

Sentiamo l'esigenza di connessione e rinnovamento nella comunità psicosintetica in questi tempi di crisi e cambiamento
Stiamo pensando ad un congresso co-creativo ed esperenziale, a cui tutti possano contribuire in modo interattivo, esplorando nuove idee e creando nuovi progetti e modelli internazionali.

Per Mondo intendiamo inclusivamente una complessa entità vivente, comprensiva dell'umanità nel suo insieme, della natura e della Terra nella loro interazione e gioco.
Uno dei nostri obiettivi è la verifica degli strumenti della psicosintesi in maniera più ampia e profonda.
La coscienza di gruppo sembra essenziale per sopravvivere al tumulto e al rischio che incombono ora sulla terra.
Crediamo profondamente che ampliando la nostra coscienza e passando da una prospettiva ego-centrica ad una Mondo-centrica possiamo rendere il mondo un luogo migliore e più bio-sostenibile.
Abbiamo tutti grande familiarità con l'idea dell'interconnessione di ogni cosa, ma come possiamo portare in manifestazione nella vita quotidiana i nostri ideali più alti, sia individualmente che collettivamente? Cosa vuol dire veramente per noi la parola Mondo nei nostri concreti campi di azione ed espressione? Cosa possiamo effettivamente fare per il Pianeta? Come possono il nostro lavoro interno ed esterno influire sul Mondo? Come possiamo sanare la frattura tra mondo interno e mondo esterno?

I kabbalisti hanno spesso usato l'espressione "tikkùn olàm" che significa "riparare il mondo". E' interessante notare che la parola "olàm", "mondo" in ebraico, deriva dalla radice "neelam" che vuol dire "nascondere", e il Mondo in qualche modo si nasconde a noi.
Riscoprire il Mondo è un processo continuo. Può darsi che non sia un caso che la stessa parola "neelam" in sanscrito significhi "pietra preziosa". Quanto è preziosa per noi la Terra?

Connetterci, interrogarci, immaginare, progettare insieme e condividere saranno le parole chiave del nostro lavoro.

Sarà un congresso residenziale: attendetevi un intenso lavoro interiore, ma anche intrattenimento e buona cucina, in una bella località vicino Roma.

Programma schematico

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Giovedì 21 giugno 2012

10.00 - 14.30 SEGRETERIA
Registrazione dei partecipanti.
 
     
14.30 - 15.30 APERTURA E INTRODUZIONE  
  Il senso di un congresso / The sense of a conference
Daniele De Paolis
Presidente dell’Istituto di Psicosintesi / President of the Institute of Psychosynthesis
  Risvegliarsi al mondo / Awakening to the world
Gianni Yoav Dattilo
Presidente della Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica - SIPT / President of the Italian Society for Psychosynthesis Psychotherapy - SIPT
     
SESSIONE PLENARIA
La Psicosintesi e la complessità del mondo
     
15.30 - 16.15 RELAZIONE INTRODUTTIVA Auditorium
  Molly Young Brown
La psicosintesi e la grande svolta / Psychosynthesis & the Great Turning
     
16.15 - 16.30 "INZINZI" Gruppo di Nairobi
Benvenuti al Congresso / Welcome to the conference
Auditorium
     
16.30 - 17.00 intervallo  
     
17.00 - 18.45 TAVOLA ROTONDA Auditorium
  La psicosintesi e la complessità del mondo contemporaneo / Psychosynthesis and the Complexity of the Modern World
Con: Piero Caforio (Italia-Kenya), Sonoe Hiramatsu (Japan), Tan Nguyen (France-Vietnam), Helen Palmer (New Zealand), Andrée Samuel (Brazil)
Coordina: Massimo Rosselli
     
19.00 - 20.00 Insieme tra Cielo e Terra / Together between Heaven and Earth Parco
     
20.30 cena  
     
21.30 “CONCERTINO ITALIANO”
Francesca Cavallo, pianoforte, e Rossella Scaccia, flauto
Auditorium
  Musiche dalle colonne sonore di Ennio Morricone, Nino Rota, Nicola Piovani

Venerdì 22 giugno 2012

7.30 - 8.00 MEDITAZIONE  
     
SESSIONE PLENARIA
La Psicosintesi e la complessità del mondo - 2
     
9.00 - 9.30 RELAZIONE INTRODUTTIVA Auditorium
  Diana Whitmore
La psicosintesi sociale – il buon senso visionario: la spiritualità applicata /  Social Psychosynthesis – Visionary Common Sense: Applied Spirituality  
     
  RELAZIONI Auditorium
9.45 - 11.15 1. Che cos’è la psicologia delle nazioni? / What is the psychology of Nations?
Margaret Rueffler
  2. La Psicosintesi come via alla coscienza planetaria / Psychosynthesis as a Way to Planetary Consciousness
Ewa Bialek
  3. Il viaggio dell’esule verso il Sé: quando lo shock culturale diventa risveglio spirituale / The Expatriate’s Journey Home to Self: when Culture Shock becomes Spiritual Awakening
Catherine Ann Lombard
  4. Realizzazione individuale e realizzazione sociale / Individual and Social Realization
Aldo Scarpulla
11.15 - 11.45 intervallo  
11.45 - 12.45 5. Il paradiso sostenuto / Paradise Sustained 
Keith Hackwood
  6. Ecocentering / Ecocentering 
Marcella Danon
 
  7. La Psicosintesi all’inizio del nuovo secolo, tra postmoderno e postumano / Psychosynthesis at the start of the 21st century, between the postmodern and posthuman
Fulvio Leoni
     
9.45 - 12.45 WORKSHOP - Sessione A (cliccare sul titolo per l'abstract) Salette
  A1. Esplorare l’inconscio collettivo / Exploring the Collective Unconscious
Robert Anderson
  A2. Medicina Emotiva ai raggi X: un approccio bio-psicosintetico / Emotional Medicine Rx: A Bio-Psychosynthesis Approach Penelope Andrade
  A3. Suoni & Parole / Sounds & Words
Lorella P. Betti, Alessandra G. Marson
  A4. Coraggio e compassione in tempi di crisi / Courage and Compassion in times of crisis
Molly Young Brown
  A5. Programma WYSE Anziani:  Ridefinire il ruolo degli anziani in un mondo che cambia / Wyse Elders   programme:  redefining the role of the elder in a changing world 
Hazel Carey, Mariella Lancia, Rosi Robertazzi
  A6. La via del possibile. Modello di accoglienza per i minori socialmente svantaggiati:  la Comunità Alloggio “Namaskar” / The path of what is possibile. A Model for welcoming socially disadvantaged minors: the “Namaskar” residential community
Giovanni De Gregorio , Massimo Russo
  A7. Psicosintesi a Gerusalemme / Psychosynthesis in Jerusalem 
Uta Gabay, Efrat Tennenbaum, Yeoshua Starret 
  A8. Un nuovo inizio / New Start
Joanne Graham-Wilson
  A9. Esprimere le nostre subpersonalità attraverso il corpo / Embodying our Subpersonalities
Stephanie Guastella Lindsay, Lori Richloff
  A10. Costellazioni e Psicosintesi / Constellation together with Psychosynthesis
Ingrid Gunberg
  A11. Psicosintesi e Astrologia / Psychosynthesis and Astrology
Elke F.Gut, Anton Fiechter
  A12. Dagli stereotipi agli archetipi: dalla dipendenza all'unità - una proposta psicosintetica per le dipendenze affettive / From stereotypes to archetypes: from dependence to Unity – a psychosynthesis proposal for emotional dependance
Massimiliana Molinari, Elodie Migliorini
  A13. Il mito di Proserpina e la trasmutazione dei limiti attraverso il Teatro Evolutivo / The myth of Persephone and the transmutation of limits through Developmental Drama
Francesca Pecci
  A14. Psicosintesi e Coaching:costruire il futuro / Psychosynthesis and Coaching: building the future
Piero Righelli, Nuriel Fransosa
  A15. Neo-Esorcismo: rapportarsi col proprio Sabotatore interiore / Neo-Exorcism: Dealing with your Inner Saboteur
William Pennell Rock
  A16. Le radici oniriche del futuro – Il sogno nell’educazione e nella crescita personale / Oneiric roots of the future – dream in education and in personal growth
Renzo Rossin
  A17. Il lavoro delle Costellazioni nel counseling e nella terapia in Psicosintesi / Constellation Work in Psychosynthesis Counseling and Therapy
Aron Saltiel
  A18. Fra speranza e fatalismo - L'archetipo del guaritore in tempo di crisi / Between Hope and Fatalism: The archetype of the Healer in a time of Crisis
Manoulis Skoulikas
  A19. Guarigione sociale tra Veterani e Civili / Social Healing between Veterans and Civilians
Scott Thompson, Lawrence Winters
       
12.45 - 14.30 intervallo con pranzo alle 13.00  
       
SESSIONE PLENARIA
Il mondo della Psicosintesi
 
     
14.30 - 15.00 RELAZIONE INTRODUTTIVA Auditorium
  Piero Ferrucci
La nuova volontà / The New Will
     
15.15 - 16.45 RELAZIONI Auditorium
  1. Neurofisiologia della tecnica delle Parole Evocatrici / Neurophysiology of the Technique of Evocative Words
Luizete Camargo
  2. Le potenzialità terapeutiche della biopsicosintesi / The Therapeutic Potentials of Biopsychosynthesis 
Virgilio Niccolai
  3. Ristabilire gli involucri dell’essere psichico-fisico attraverso la Tecnica FUB (Folded/Unfolded Breathing technique) / Restoring the Being’s psychic/physical envelopes through Folded/Unfolded Breathing Technique (FUB)
Joël Niemann
  4. La ricerca in Psicosintesi: il contributo del Centro di Psicosintesi Clinica di Firenze / Research in Psychosynthesis: the Contribution of the Florence Centre for Clinical Psychosynthesis
Filippo Trovato
     
15.15 - 16.45 WORKSHOP - Sessione B (cliccare sul titolo per l'abstract) Salette
  B1. Il simbolo dell’unità al cuore della diversità: la cultura ad un bivio / The symbol of unity at the heart of diversity: culture at the crossroads
Carol Blanchard
  B2.
 
La Psicosintesi e la via della trasformazione quotidiana / Psychosynthesis and the Path of Daily Transformation
Patricia Breen
  B3. Attraverso molteplici mondi: la trasformazione nelle relazioni. L’io e gli altri / Across Multiple Worlds: Transformation in Relationship - Self and Others
Phyllis Clay
  B4. Tango & consapevolezza / Tango & Mindfulness 
Anna Cuva , Massimo Straccali
  B5. Un nuovo modello biopsicosintetico: i Corpi Sottili / A new biopsychosynthesis model: The Subtle Bodies
Liliana Fantini
  B7. Trasformare le nostre relazioni nel contesto lavorativo / Transforming our relations at work 
Davide Fuzzi
  B8. Il viaggio e il sogno dell’anima in un giardino del ‘600 / The journey and the dream of the soul  in a 17th century garden
Annamaria Gobbo
  B9. ''Pensa con il cuore'' - un viaggio nel simbolo per conoscere l'emozione / “Think with your heart” - a journey through symbols to encounter your feelings
Tatiana Ieri, Rivka Barone
  B10. Sentire e gestire  Parte 1ª / Feeling and dealing  Part 1
Fredrik Lundh, Rosie Manton
  B11. Introdurre tecniche dello yoga nella sessione di Psicosintesi per regolare il sistema nervoso / Bringing Yogic Techniques into the Psychosynthesis Session to Regulate the Nervous System
Joann Lutz
  B12. Coscienza del corpo, coscienza dell’anima / Awareness of the body, awareness of the soul
Franco Salvini
  B13. Movimento espressivo, arte e Psicosintesi / Expressive Movement, Art and Psychosynthesis
Julie Simonsen
  B14. Comprendere le dinamiche della volontà nel trattamento delle dipendenze / Understanding the Dynamics of the Will in Addiction Treatment
Saphira Wahl
     
16.45 - 17.15 intervallo  
     
17.15- 19.00 TAVOLA ROTONDA Auditorium
  I volti della Psicosintesi: organizzazioni ed esperienze. Incontro e dialogo /
Different expressions in Psychosynthesis: organizations and experiences. Encounter and dialog

Con: AAP, Comunità Etica Vivente, EFPP, Istituto di Psicosintesi, SIPT, WYSE International
Coordina: Paola Marinelli
     
17.30 - 19.00 GRUPPI CO-CREATIVI Salette
  1. La psicosintesi e i principi universali dell'uomo/ Psychosynthesis and universal human principles
Paola Poeta
  2. Gli sviluppi delle potenzialità della mente umana / The developement of  human mindpotentials
Giovanni De Gregorio
  3. Psicosintesi e  crisi ambientali globali / Psychosynthesis and Global Environmental Crises
Molly Brown
  4. La psicosintesi nel mondo del lavoro / Psychosynthesys in the world of work
Antonia Dallape'
  5. Psicosintesi ed Intelligenza Emotiva / Psychosynthesis and Emotional Intelligence
Rozana Grdina
  6. La Psicosintesie le crescenti insicurezze sociali / Psychosynthesys and increasing social insecurities
Vito D'Ambrosio
  7. Psychosynthesis and feminine spirituality!? /  Psicosintesi e spiritualità femminile!?
Karin Hall
  8. Psicosintesi e sviluppo umano / Psychosynthesis and human development
Svante Bjorklund
  9. Come possiamo far proseguire insieme questo scambio vitale di esperienze? / How can we make this vital exchange of experiences go on together?
Piero Righelli
  10 La Psicosintesie la ricerca d'asilo: un approccio transculturale / Psychosynthesis and asylum seeking: a transcultural approach
Nairobi Psychosynthesis Group
  11. Quale significato e ruolo del Sè nell’ovoide assagioliano? / What  meaning and role for Assagioli's higher Self in the egg-diagram?  
Fulvio Leoni
       
19.00 - 20.00 OLTRE IL PROGRAMMA…  
  Fenomenologia del lavoro di elaborazione transpersonale, uno studio empirico - Presentazione della ricerca / Phenomena of Transpersonal Processing-work, an empirical study - Research presentation
Eike Stut
  Lisbonsensible
film di Eleonora Ievolella e Serena Zaldini (in italiano)
  ed altro ...  
     
  9.45 - 11.45
15.15 - 19.00
Sussurri dell’anima: un percorso verso il centro attraverso il simbolo del labirinto. Laboratorio esperienziale con installazione e tutor, durata 45 minuti, su prenotazione / Whispers from the Soul: a journey to our centre through the symbolism of the labyrinth. Open experiential journey with set-up and tutor, it takes 45 minutes and requires advance booking
Patrizia Bonacina, Cecilia De Paola
     
20.00 - 21.00 cena  
     
21.30 CONCERTO
Susana Daiber, pianoforte solo
Auditorium
  Nachtstücke Tag Traum - Licht und Dunkel in Musik und Seele von Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms, Robert Schumann
Notturni di sogni diurni - Luce e oscurità nella musica e nell’anima di Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms, Robert Schumann
     
21.30 “WHEN YOU WISH UPON A STAR”
Nairobi Psychosynthesis Group
Parco
  Racconti, sogni, bi-sogni: trasmutazioni di Energie sotto le Stelle
Tales, dreams, needs: transmutations of Energies under the Stars

Sabato 23 giugno 2012

7.30 - 8.00 MEDITAZIONE  
     
SESSIONE PLENARIA
La Psicosintesi per il mondo - 1
     
9.00 - 9.30 RELAZIONE INTRODUTTIVA Auditorium
  Massimo Rosselli
Il Sé relazionale e l’Anima vulnerabile: una prospettiva di guarigione globale per la psicosintesi nel mondo / The Relational Self and the Vulnerable Soul: a Global Healing Perspective for Psychosynthesis in the World 
     
  RELAZIONI Auditorium
9.45 - 11.15 1. Dal giudizio alla pena al perdono / From Judgement to Punishment to Forgiveness
Vito D’Ambrosio
  2. Come la Psicosintesi e la Psicoenergetica possono potenzialmente contribuire all’educazione delle nuove generazioni / How Psychosynthesis and Psychoenergetics can potentially contribute to the education of the new generations
Patrizia Trotta
  3. Possibili Sé e contenuti di preghiera per bambini in età pre-scolare / Possible Selves and Prayer Contents of Preschool Children
Eden Terol
  4. La saggezza della tartaruga / The Wisdom of the Turtle
Ana Maria Mendonça
11.15 - 11.45 intervallo  
11.45 - 12.45 5. Psicosintesi. Un “nuovo” metodo di guarigione / Psychosynthesis. A “new” Method of Healing
Alberto Alberti
  6. La margherita e il fiume / The daisy and the river
PierMaria Bonacina
 
  7. Psicosintesi ad Aotearoa, Nuova Zelanda: iniziative teoriche per la pratica clinica / Psychosynthesis in Aotearoa New Zealand: Theoretical initiatives and impact for clinical practice
Helen Palmer
     
9.45 - 12.45 WORKSHOP - Sessione C (cliccare sul titolo per l'abstract) Salette
  C1. Guarire attraverso l’amore incondizionato e il perdono / Healing with unconditional love and forgiveness
Joann M.Anderson
  C2. Psicosintesi e Archetipi. La mitologia come strumento di pacificazione e riconciliazione nell'inconscio collettivo / Archetypal Psychosynthesis. Mythology as a tool for Peacemaking and Reconciliation in the Collective Unconsciousness
Kristina Brode
  C3. Quando gli “Stili di carattere" di Stephen M. Johnson incontrano le “Tipologie della Psicosintesi” di Assagioli - discipline diverse, un terreno comune / When Stephen M. Johnson’s "Character Styles" meet Assagioli’s "Psychosynthesis Typologies": different disciplines, common ground
Mark Colclough
  C4. La scienza della Meditazione Creativa - L’altra eredità lasciataci da Assagioli / The Science of Creative Meditation – Assagioli’s Other Legacy
Janet Derwent, Michael Lindfield, Marina Bernardi
  C5. Shalom - un appello alla pace dal profondo degli archivi di Roberto Assagioli / Shalom – a call for peace from the depth of Roberto Assagioli’s archive
Livia Frischer
  C6. Se ti prendi cura di te ti prendi cura di tutto / In taking care of yourself you take care of everything
Vincenzo Liguori
  C7. La Comunicazione interculturale / Communicating Across Cultures
Catherine Ann Lombard
  C8. La (meravigliosa) complessità del nostro mondo interiore. Integrare le subpersonalità attraverso l’uso del Mandala in Psicosintesi /
The (wonderful) complexity of our inner world. Integrating subpersonalities through Mandala Work in Psychosynthesis

Mike Malagreca
  C9. L’energia del cuore, una via verso l’universalità / Heart Energy, a way to universality
Maria Teresa Maraffa
  C10. WYSE: World Youth Services & Enterprise – un programma di visione e leadership / WYSE: World Youth Services & Enterprise - A program for Vision and Leadership
Andrew McDowell, Andrea Cardillo, Sandro Mazzi
  C11. Il cuore comincia lentamente a battere al proprio ritmo / The heart slowly starts beating at its own pace
Tan Nguyen
  C12. Affinché Ulisse ritorni… / So that Ulysses may return
Stefano Pelli
  C13. La mano destra nascosta della dea Roma: cosa nasconde alla vista la nostra cultura? / The hidden right hand of the goddess Roma: what does our culture conceal from sight?
Marjolein Pieterson, Maria Van Raak
  C14. Consapevolezza, opposti complementari e conflitto ordinario / Mindfulness, Complementary Opposites and Normal Conflict
Walter Polt
  C15. L’utopia della Psicosintesi: un solo mondo per una sola umanità - Progetto Umanità Una / The utopia of psychosynthesis: one world for one humanity - One Humanity Project
Luce Ramorino
  C16. Svelare l’intelligenza del cuore / Unfolding the Heart-Self-Intelligence
Margret Rueffler
  C17. Coscienza creativa nel quotidiano - Respiro profondo, danza e psicosintesi spirituale / Creative Consciousness in Daily Life - Inner Breath, Dance and Spiritual Psychosynthesis
Bettina Waldthausen, Gertraud Hanna Reichert
  C18. In viaggio verso il Sé / Journeying to one Self 
Rosemary Wentworth
       
12.45 - 14.30 intervallo con pranzo alle 13.00  
       
SESSIONE PLENARIA
La Psicosintesi per il mondo - 2
 
     
14.30 - 15.00 RELAZIONE INTRODUTTIVA Auditorium
  Kristina Brode
Uno sguardo nuovo all’ “Ovoide” – L’evoluzione avviene attraverso la provocazione / A New Look at “the Egg” – Evolution Happens by Provocation
     
15.15 - 16.45 RELAZIONI Auditorium
  1. La vita scritta / Written Life
Andrea Bocconi
  2. HoloSíntese - Una sintesi olografica della Psicosintesi / HoloSintese - A holographic synthesis of Psychosynthesis
Fabio Novo
  3. Impegno liberante (come risposta alla crescente complessificazione dell’esistenza umana) / Liberating commitment (as an answer to the growing complexification of human existence)
Isabelle Clotilde Kung
  4. Convergenze tra Psicosintesi e valori universali nella cultura dell’India / Convergences between Psychosynthesis and universal values in the Indian culture
Fiorella Pasini
16.45 - 17.15 intervallo  
17.15 - 19.00 5. Viaggio della coscienza transpersonale / Transpersonal Consciousness Journey
Andrée Samuel
  6. Portarsi il mondo nel cuore, e il cuore nel mondo: appunti di un viaggio interiore / To hold the world within the heart, and the heart within the world: notes on an inner journey
Elena Morbidelli
  7. I miti e i simboli dell’Era dell’Acquario, l’età della responsabilità condivisa e della cooperazione tra gli uomini / The Myths and Symbols of the Era of Acquarius, the age of shared responsibility and cooperation among human beings
Anna Manfredi
     
15.15 - 16.45 WORKSHOP - Sessione D (cliccare sul titolo per l'abstract) Salette
  D1. Sperimenta il tuo ruolo nel mantenere e promuovere la Psicosintesi nel mondo / Experience your role in keeping and furthering psychosynthesis in the world
Svante Björklund
  D2. Solve / Solve
Elena Delaini, Raffaella Di Savoia
  D3. Le lacrime che versiamo: abbracciare la gioia e il dolore / The Tears We Cry: Holding Joy and Sorrow
Dorothy Firman
  D4. Voci dall’Archivio Assagioli / Voices from the Assagioli Archives
Gruppo “Alle Fonti della Psicosintesi”
  D5. L’impatto della gratitudine / The Impact of Gratitude
Eva Louise Hamer
  D6. Il riscatto di una eredità coloniale: la Psicosintesi in Aotearoa-Nuova Zelanda / Redeeming a Colonial Legacy: Psychosynthesis in Aotearoa-New Zealand
Peter Hubbard
  D7. Sentire e gestire Parte 2ª / Feeling and dealing Part 2
Fredrik Lundh, Rosie Manton
  D8. Il silenzio, il Sé e il servizio / Silence, Self and Service
Will Parfitt
  D9. La rete del cambiamento / The Web of Change
Gaetano Russo
  D10. La morte, un’esperienza positiva / Death, a positive experience
Eva Sanner
  D11. Onorare il Femminile sacro: un pellegrinaggio verso l’anima / Honoring the Sacred Feminine: A Pilgrimage to the Soul
Ann Schafer
  D12. Creare la pace, ogni giorno / Creating peace, every day
Claudia Schönfelder
  D13. Una “Scatola di Attrezzi Immaginativi” per affrontare il cancro / Imagery Toolbox for coping with Cancer
Jan Taal
  D14. Permettersi di sognare progetti per vivere meglio / Allowing oneself to dream projects for better living
Maria Letizia Zecca
     
16.45 - 17.15 intervallo  
     
17.15 - 19.00 GRUPPI CO-CREATIVI Salette
       
19.00 - 20.00 OLTRE IL PROGRAMMA…  
  The process of Psychosynthesis  
Tom Yeomans - video (in inglese)
  Alle fonti della psicosintesi / At the Wellsprings of Psychosynthesis
film di Lena Runge sul lavoro all'archivio Assagioli a Firenze
   
  ed altro…
   
  9.45 - 12.45
15.15 - 19.00
Sussurri dell’anima: un percorso verso il centro attraverso il simbolo del labirinto. Laboratorio esperienziale con installazione e tutor, durata 45 minuti, su prenotazione / Whispers from the Soul: a journey to our centre through the symbolism of the labyrinth. Open experiential journey with set-up and tutor, it takes 45 minutes and requires advance booking.
Patrizia Bonacina, Cecilia De Paola
     
20.00 - 21.00 cena  
     
21.30 CONCERTO
Susana Daiber, pianoforte solo
Auditorium
  Nachtstücke Tag Traum - Licht und Dunkel in Musik und Seele von Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms, Robert Schumann
Notturni di sogni diurni - Luce e oscurità nella musica e nell’anima di Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms, Robert Schumann
    Parco
21.30 “WHEN YOU WISH UPON A STAR”
Nairobi Psychosynthesis Group
 
  Racconti, sogni, bi-sogni: trasmutazioni di Energie sotto le Stelle
Tales, dreams, needs: transmutations of Energies under the Stars

Domenica 24 giugno 2012

7.30 - 8.00 MEDITAZIONE  
     
SESSIONE PLENARIA
La Psicosintesi per il mondo - Progetti per il futuro
     
9.00 - 11.00 Racconti e visioni dai gruppi co-creativi / Stories and Visions from the Co-creative Groups
Coordina: Andrea Bocconi
Auditorium
     
11.00 - 11.30 intervallo  
   
11.30 - 12.30 Verso il futuro / Into the Future
Gianni Yoav Dattilo, Daniele De Paolis, Uta Gabay, Will Parfitt
Auditorium
   
12.30 - 13.00 CERIMONIA CONCLUSIVA
   
13.00 pranzo

WORKSHOP

Workshop - Sessione A

Venerdì 22 giugno 2012
ore 9.45-12.45

A1
ROBERT ANDERSON (USA)
Esplorare l’inconscio collettivo COMPLETO
Sia Roberto Assagioli che Carl Jung si sono interessati dell’Inconscio Collettivo. Negli ultimi anni la scienza corrente ha superato i propri limiti con la pubblicazione di studi ed esperimenti di verifica sull’efficacia della preghiera, gli effetti potenti della visualizzazione, la conferma delle premonizioni, e l’efficacia di una moltitudine di terapie prive di contatto come di contatto terapeutico. La Visione Remota, coincidenze oniriche documentate, e l’inspiegabile fenomeno dell’esperimento della doppia fenditura (di Thomas Young), ci portano ad allargare il nostro modo di pensare. La discussione aperta sui quanti di energia che si muovono più velocemente della luce, la possibilità di un “multiverso” e l’invocazione di un’onda di probabilità nella fisica delle sub-particelle ci spingono anche ad espandere gli orizzonti della nostra esperienza oltre i limiti dell’ovoide della Psicosintesi.
Alcune esperienze personali saranno incluse in questo workshop nel quale i partecipanti avranno l’opportunità di condividere le proprie “esperienze al di là dei limiti dello schema dell’ovoide” in sicurezza e con la piena accettazione del gruppo riunito.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

A2
PENELOPE ANDRADE (USA)
Medicina Emotiva ai raggi X: un approccio bio-psicosintetico
Le emozioni, progettate dalla natura come imperativo all’azione, racchiudono informazioni importanti per la nostra sopravvivenza e anche per connetterci con ciò che ha più valore per la nostra vita e per il nostro spirito. Anche quando non le esprimiamo o non le riconosciamo, le emozioni causano sottili cambiamenti nelle viscere, nei muscoli, nell’umore e nella capacità di una nostra risposta di tipo relazionale e spirituale. In alcune persone la paura di essere sopraffatti dalle emozioni e dall’irrazionalità e/o dall’energia neurobiologica paralizzante dei traumi, porta ad annientare la consapevolezza, scindendoci da questa essenziale risorsa umana e spirituale. Questo workshop offre un nuovo modello per guarire questa scissione emotiva interiore ed anche un supporto per recuperare la nostra capacità di agire nel mondo in modo efficace, presente e in linea con il nostro spirito. Ad integrazione della visione del Sé Immanente/Trascendente di John Firman e Ann Gila, della teoria dell’attivazione/disattivazione emotiva di tipo Bioenergetico e Biodinamico, e della risoluzione del trauma di Esperienza Somatica, i partecipanti avranno l’opportunità di apprendere, dal punto di vista teorico ed esperienziale, come lasciare che il corpo li conduca ad uno stato di completezza e trasformazione.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

A3
LORELLA P. BETTI, ALESSANDRA G. MARSON (Italia)
Suoni e Parole
“Suoni & Parole” è un workshop agile e creativo che utilizza la Scrittura e la Musicoterapia per far entrare in relazione i partecipanti con le proprie funzioni psicologiche e i diversi aspetti del proprio mondo interiore. Durante il workshop verranno utilizzati esercizi di Scrittura Creativa, appositamente ideati per esplorare e contattare “differenti aspetti” dei propri “contenuti interiori” e tecniche di Musicoterapia, rivolte all’ascolto consapevole delle molteplici “vibrazioni” e “risonanze” dell’Anima. Tramite i suddetti esercizi verrà amplificata nei partecipanti la capacità di osservare e di esprimere attraverso, appunto, “Suoni & Parole” alcune parti di sé, creando per ogni aspetto contattato un “Poema Sonoro”. Il workshop è guidato da due conduttrici che nella vita si occupano professionalmente dei due settori artistici che verranno affrontati durante questo percorso: Musica & Scrittura: un binomio ideale per un viaggio esplorativo-evolutivo all’interno di sé.
Esperienziale
Lingua: Italiano

A4
MOLLY BROWN (USA)
Coraggio e compassione in tempi di crisi
Constatiamo al giorno d’oggi che un grande disfacimento si è diffuso in tutto il mondo, causato principalmente dalla bramosia e dall’arroganza dell’uomo. Allo stesso tempo, un numero incalcolabile di persone manifestano in tutto il pianeta contro l’oppressione e la distruzione, invocando una Grande Svolta per un mondo più giusto, cooperativo e sostenibile. In questo workshop trarremo dalla Psicosintesi, dall’Ecopsicologia e dal Lavoro Che Ci-Riconnette (come elaborato da Joanna Macy) quelle forze necessarie per affrontare con coraggio, compassione e saggezza questo periodo di crisi globale.
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A5
HAZEL CAREY (UK), MARIELLA LANCIA (Italia), ROSI ROBERTAZZI (Italia)
Programma WYSE Anziani: ridefinire il ruolo degli anziani in un mondo che cambia
I Presentazione del programma Wyse Anziani: origini, finalità, metodi e collegamenti con la Psicosintesi
II Esercizi esperienziali e tecniche utilizzate nei Programmi Wyse Anziani:
a) Cerchio dei problemi (esplorare e affrontare le nostre preoccupazioni e i timori dell’invecchiamento)
b) Esercizio: Incontrare il Vecchio Saggio, per intuire come il ruolo del Vecchio debba cambiare per soddisfare le esigenze della prossima Era, seguito da discussione di gruppo
c) Cerimonia del Tempo (all’aperto): convocazione degli antenati e gli esseri del futuro
d) Lavoro artistico: disegnare un simbolo dell’essere anziani in un mondo che cambia
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A6
GIOVANNI DE GREGORIO , MASSIMO RUSSO (Italia)
La via del possibile. Modello di accoglienza per i minori socialmente svantaggiati: la Comunità Alloggio “Namaskar”
I ragazzi che giungono in Comunità sono stati spesso abituati alla paura di esprimersi, ad un senso di inadeguatezza personale, all’imprinting della sfiducia nelle proprie possibilità. Come poter sperare in uno sviluppo e in una trasformazione del ragazzo se prima non lo si vede per quel che può diventare?
Anche per l’educatore, il disorientamento iniziale per “colui” che ha di fronte, può essere superato attraverso uno sguardo in divenire che tiene in considerazione non solo quello che il ragazzo mostra di essere in quel momento, ma soprattutto quello che in realtà può diventare; tiene conto del materiale grezzo che ha di fronte, ma in vista del prodotto finito che può realizzarsi. Non importa conoscere in anticipo quale sia il prodotto finito, ciò che conta è favorire il processo che porta a realizzarlo e che spinge a svelarne spontaneamente le diverse fasi di attuazione. Aiutare il ragazzo a ‘sbocciare’ significa, appunto, credere che in determinate condizioni ne abbia la possibilità, e molto probabilmente queste condizioni non sono ancora ‘accadute’. La Comunità alloggio diviene allora lo strumento catalizzatore ed il luogo ove iniziare a “far accadere” tutto ciò favorendo una sintesi di accoglienza, empatia, rispetto e autorevolezza, che rompa i vecchi “circoli viziosi…”
Esperienziale - Teorico
Lingua: Italiano

A7
UTA GABAY, EFRAT TENNENBAUM, YEOSHUA STARRET (Israel)
Psicosintesi a Gerusalemme
Un aspetto del lavoro di Assagioli meno conosciuto è l’aver applicato il modello Psicosintetico agli enti nazionali, in particolare al popolo ebraico. Come rivela una recente ricerca negli archivi di Assagioli, egli vi dedicò molto lavoro, sia a livello privato che pubblico, per molti anni. Un gruppo di Gerusalemme ha ripreso questo lavoro già in atto, della Psicosintesi del popolo ebraico, e lo sta sviluppando ulteriormente.
Questi i temi del workshop:
• La ricerca e il lavoro pubblico di Assagioli sul popolo ebraico
• Psicosintesi a Gerusalemme
• “L’indagine Psicoenergetica” - un metodo meditativo da noi elaborato per lavorare con la personalità e il potenziale dell’Anima di un gruppo o di un entità nazionale, in questo caso il popolo ebraico.
Si tratta di una presentazione di gruppo fatta dai membri del Centro Hechal per la Spiritualità Universale in Gerusalemme, che comprenderà una lezione, un esercizio di meditazione guidata e un dibattito.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

A8
JOANNE GRAHAM-WILSON (France)
Un nuovo inizio
La disoccupazione è l’argomento del giorno per tutti i media e costituisce una grande fonte di paura e preoccupazione per le popolazioni di tutti i paesi. Con una popolazione mondiale in aumento e l’intensificarsi delle crisi economiche, anche la disoccupazione è in aumento. Trovarsi disoccupati, soprattutto per tempi lunghi, si trasforma in un periodo di tale insicurezza in se stessi che può essere necessario lavorare sull’identità prima di riuscire ad impadronirsi degli aspetti pratici utili per sostenere con successo un colloquio di lavoro.
Questo workshop condensa 42 ore di formazione in una speciale sessione esperienziale di 3 ore, per mostrare come il disoccupato possa superare le sue insicurezze personali, in modo da essere chiaro nell’espressione delle sue necessità e in grado di rassicurare un agente o i futuri clienti.
Prima di sviluppare una strategia che dia una prospettiva del mercato del lavoro, i candidati imparano a riconoscere:
• le loro qualità e i loro successi e come sentirsi a proprio agio parlandone;
• il tipo di lavoro che rappresenta un punto di congiunzione tra le competenze acquisite e le realistiche aspirazioni;
• dove e come trovare il lavoro ideale, la metodologia strategica e gli stimoli alla motivazione;
• gli atteggiamenti che rassicurano mediatori e datori di lavoro; come prepararsi psicologicamente e spiritualmente a un colloquio;
• se sono sufficientemente qualificati rispetto alle necessità del committente; saper dire di “No”.
Esperienziale
Lingua: Inglese

A9
STEPHANIE GUASTELLA LINDSAY, LORI RICHLOFF (USA)
Esprimere le nostre subpersonalità attraverso il corpo COMPLETO
Le arti espressive possono essere usate per attivare sia le nostre sub-personalità che quelle degli altri e per trasformare le nostre relazioni e quelle degli altri con le loro sub-personalità. Attraverso il movimento, la danza, l’improvvisazione, il disegno, la scrittura creativa, il dialogo poetico, i partecipanti in questo workshop esperienziale saranno guidati in un processo di disidentificazione e lavoreranno in modo profondo con una sub-personalità da loro scelta; scopriranno inoltre che ogni sub-personalità ha una sua storia, una sua mitologia personale, da svelare.
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A10
INGRID GUNBERG
(Sverige)
Costellazioni e Psicosintesi
In questo workshop prenderemo in esame sia il coinvolgimento del terapeuta nel proprio sistema, sia quello del cliente, allo scopo di capire dove si possa trovare un’apertura verso le soluzioni. Servendoci della pratica delle Costellazioni con un esempio dal vivo, andremo alla ricerca di quelle resistenze nascoste che impediscono il procedimento della terapia, come l’invischiamento, il distacco, il sostegno o la sua mancanza. I risultati saranno sia di tipo personale che professionale mettendo in evidenza ciò che emerge dalle profondità più nascoste. Avremo tempo per analizzare due o più casi.
Le Costellazioni sono un mezzo potente e unico per risolvere problemi molto pesanti con modalità che indicano in maniera sensibile e semplice come vedere con occhi nuovi.. Il fondatore delle Costellazioni, Bert Hellinger, definisce questa pratica anche “Ordini dell’Amore” e dice: “Quando comprendiamo le leggi sistemiche che permettono all’amore di dispiegarsi, possiamo essere in grado di aiutare le famiglie e le persone che soffrono a trovare delle soluzioni. È profondamente commovente osservare i clienti che si avvicinano agli Ordini dell’Amore sciogliersi in modo spontaneo in un amore dolce e intimo persino dopo una vita di odio, rabbia ed abusi.”
Esperienziale
Lingua: Inglese

A11
ELKE F.GUT (Schweiz), ANTON FIECHTER (Italia)
Psicosintesi e Astrologia
Con il metodo della Psicosintesi può essere trovato un parallelo con l'astrologia? Esiste una relazione tra i tre livelli della personalità: fisica, emotiva e mentale ed i pianeti astrologici Saturno, Luna e Sole? Come può essere applicata la disidentificazione dal punto di vista astrologico? I pianeti transpersonali Urano, Nettuno e Plutone - un tentativo di interpretazione psicosintetico. Come può essere interpretata con l'astrologia psicosintetica la volontà in un esempio di tema natale? Queste domande saranno affrontate e trattate nel workshop.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Tedesco / Italiano

A12
MASSIMILIANA MOLINARI, ELODIE MIGLIORINI (Italia)
Dagli stereotipi agli archetipi: dalla dipendenza all'unità - una proposta psicosintetica per le dipendenze affettive
Il lavoro si propone attraverso tecniche a mediazione corporea, artistica e immaginativa di fare esperienza in gruppo di riconoscimento da parte dei partecipanti degli stereotipi di genere, attuando un processo di disidentificazione da essi, in un percorso che si snoderà fino a raggiungere un contatto consapevole con gli archetipi del maschile e femminile in risonanza con il mondo interno dei singoli, per concludere con un momento meditativo sull'unione interna e Unione con l'Universo attingendo anche ai principi di fisica quantistica dell'entanglement.
Esperienziale
Lingua: Italiano

A13
FRANCESCA PECCI (Italia)
Il mito di Proserpina e la trasmutazione dei limiti attraverso il Teatro Evolutivo
Il Teatro Evolutivo è un processo di Crescita Personale che, nella fase iniziale, aiuta a sviluppare una personalità integrata e, nelle fasi successive, accompagna ad andare oltre la personalità per accedere ad una dimensione più elevata della Coscienza, con Qualità proprie, creando Armonia e Bellezza. Il substrato teorico del lavoro proposto è la dimensione dei Miti Greci e dei Misteri Eleusini ed in particolare, la prova che viene affrontata e sostenuta nel Mito di Ciane e Proserpina: il Mito ci descrive simbolicamente il percorso che la Coscienza umana deve compiere per evolvere e ci ricorda il contributo che la Psicologia può offrire in tal senso. Durante il Workshop, i partecipanti avranno modo di condividere il Mito ed il suo senso sottile, attiveranno un brain-storming e accompagnati dal conduttore dell'esperienza, creeranno una serie di rappresentazioni con la tecnica dell'improvvisazione. Nelle scene, ogni partecipante avrà modo, sia di esprimere se stesso ed i propri punti di tensione, sia di nutrire ed attivare una dimensione di lavoro di Gruppo.
Esperienziale -Teorico
Lingua: Italiano

A14
PIERO RIGHELLI, NURIEL FRANSOSA (Italia)
Psicosintesi e Coaching: costruire il futuro
La psicosintesi e il coaching hanno molti punti in comune, come "prassi del cambiamento". Entrambe possono essere proposte a persone o gruppi che vogliano raggiungere nuovi obiettivi, personali od esistenziali, per costruire il proprio futuro. Entrambe facilitano il passaggio dallo stato presente ad uno stato desiderato, mettendo l'accento sulla responsabilità dell'individuo, sulla sua parte creativa e sull'uso della volontà (anche come fattore di "scelta"). Favoriscono e sostengono il processo di auto-realizzazione delle persone. La psicosintesi può arricchire il coaching di prospettiva, profondità, visione, tecniche e metodi. Il coaching può arricchire le prassi della psicosintesi con le sue peculiari modalità nel confrontarsi, domandare, far emergere le risorse della persona o del gruppo. La sinergia fra coaching e psicosintesi permette lo sviluppo di un nuovo tipo di professionalità psicosintetica che può agire in nuove aree lavorative, rispondendo a una forte richiesta già presente. Nel workshop sperimenteremo praticamente punti di contatto e punti di sviluppo dell'incontro tra psicosintesi e coaching, gli strumenti comuni e quelli specifici, ed esploreremo le possibili prospettive future.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Italiano / Inglese

A15
WILLIAM PENNELL ROCK (USA)
Neo-Esorcismo: rapportarci col nostro Sabotatore interiore COMPLETO
In ognuno di noi c’è una forza che genera l’Ombra, il cui intento è quello di indebolirci fino a distruggerci, presentandoci delle prove che possono essere superate soltanto da quelli di noi che sono psicologicamente in forma. La brutta notizia è che questo Sabotatore, un essere ambiguo che si serve di modalità che superano ogni immaginazione, reso molto più potente dalla nostra assoluta cecità nei suoi riguardi, più o meno governa la nostra vita. La buona notizia è che ogni nostra avventura e ogni storia d’amore ci indica come trasformarlo. Le sottostanti forme archetipiche rimandano al metodo della Psicosintesi, attraverso cui ci confrontiamo con questo spregevole Sabotatore, riappropriandoci di questo potere essenziale, riabilitandolo e reintegrandolo nella nostra interezza. I partecipanti ai workshop “ORIGINI” arrivano ad accorgersi che stanno vivendo un loro mito personale, nel quale questo potere che vuole sabotare la loro vita deve essere affrontato e trasformato. In questo workshop di 3 ore avrete la possibilità di sperimentare quella parte del Processo ORIGINI chiamata “neo-esorcismo” che mette a nudo il vostro Sabotatore e il suo modo di operare. Il lavoro comprende il diventare testimoni del vostro auto-sabotaggio, energicamente incorporando ed esprimendo il suo personaggio archetipico, e cioè il vostro Sabotatore, con la presa di coscienza che esso viene alimentato dalla vostra stessa Energia, il disporre della quale dipende alla fin fine solo da voi stessi. Venite se avete il coraggio di osare!
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A16
RENZO ROSSIN (Italia)
Le radici oniriche del futuro – Il sogno nell’educazione e nella crescita personale
Il sogno ha alimentato attraverso i millenni l‘evoluzione della nostra specie, accogliendo e rielaborando creativamente le esperienze diurne, aprendo le porte dell'intuizione su diversi piani, favorendo scoperte e invenzioni in tutti i campi. Una maggiore attenzione e un uso più saggio degli insegnamenti offerti nella "scuola della notte” possono offrirci ancora, fin da bambini, immagini e idee ispirate e preziose per lo sviluppo individuale e collettivo,aprendo ai giovani la via naturale al linguaggio dei simboli e agli adulti la rivalutazione dell'attività psichica più agilmente connettiva fra le funzioni della psiche, la più fedelmente disponibile alla volontà.
Esercitazioni: - Usare bene i sogni a casa e a scuola - Social dreaming e intuizione del futuro.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

A17
ARON SALTIEL (Österreich)
Il lavoro delle Costellazioni nel counseling e nella terapia in Psicosintesi
Il lavoro delle Costellazioni (spesso chiamate “costellazioni familiari”) si rivela essere un metodo efficace per rappresentare le relazioni tra le persone, quali i partner, i membri di una famiglia, i membri di un gruppo. Possiamo prendere in considerazione anche elementi intra-personali, come le sub-personalità, l’Ego, l’Io, il Sé, e osservare la loro relazione mentre le persone che li rappresentano interagiscono, il che può rivelarsi utile nelle strategie di gestione dei conflitti o di soluzione dei problemi, anche per avere una più profonda comprensione di se stessi, del “passo successivo” nella propria Psicosintesi personale.
In questo workshop sperimentale lavoreremo usando esercizi che mostrano l’uso delle costellazioni nel contesto della Psicosintesi.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A18
MANOLIS SKOULIKAS (Hellas)
Fra speranza e fatalismo - L'archetipo del guaritore in tempo di crisi
In questi tempi di crisi siamo sollecitati, come psicoterapeuti, ad aiutare i nostri clienti ed altre persone ad affrontare la perdita, ad esprimere sentimenti di rabbia, di colpa, di dolore e a trovare un "senso" a situazioni traumatiche. In questo viaggio dell'anima affronteremo l'archetipo del fatalismo con le sue cinque teste: paura, senso di colpa, disperazione, cinismo e rassegnazione. Alla ricerca di una forza opposta per contrastare tutto questo, scopriremo l'archetipo della Speranza attraverso l’antico mito greco del "Vaso di Pandora". Ci occuperemo delle tecniche contro la manipolazione dei mass media e ci concentreremo sui modi per recuperare il rispetto per l’umanità, agendo dal nostro vero centro, l’occhio del ciclone in tempi di continuo degrado del valore dell’uomo e dei valori umani.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A19
SCOTT THOMPSON , LAWRENCE WINTERS (USA)
Il dialogo a un bivio: guarigione sociale tra Veterani e Civili
Come le matrioske una dentro l’altra, noi esseri umani abitiamo e ci esprimiamo attraverso molteplici identità psicologiche e sociali. La Psicosintesi ha fatto tanta strada ed è un metodo eccellente per contribuire ad una maggiore armonia tramite la nostra guarigione psicologica. La prossima frontiera è la Guarigione Sociale: una guarigione che sta al di là dei confini della nostra vita psicologica; esiste sotto forme di identità sociali tra le persone, i gruppi e le nazioni. Attraverso l’utilizzo di processi di guarigione psicologica e sociale all’avanguardia, questo workshop esperienziale mostrerà un’applicazione della guarigione sociale tra due identità che restano dolorosamente separate l’una dall’altra. La nostra attenzione verterà sulla scissione irrisolta tra soldati veterani e civili in ogni paese. Ci stiamo rendendo conto che la guerra tocca la vita di tutti. Forse più di qualsiasi singola impresa sociale la guerra forma il carattere di individui, famiglie, culture e nazioni. Eppure il ruolo mitico della guerra nella vita di una nazione spesso nasconde le ferite che infligge a tutti i membri e in tutte le dimensioni sociali. La guarigione sociale tra Veterani e Civili è un’esplorazione consapevole dell’impatto della guerra su entrambi i gruppi, ciascuno avendo qualcosa di vitale per l’altro.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

Workshop - Sessione B

Venerdì 22 giugno 2012
ore 15.15-16.45

B1
CAROL BLANCHARD (Portugal)
Il simbolo dell’unità al cuore della diversità: la cultura ad un bivio
Tutti noi viviamo in culture molteplici, siano esse familiari, nazionali, della famiglia di origine (razza, classe sociale, genere, ecc.) oppure del gruppo che abbiamo scelto. Il mondo attuale ci invita ad attraversare i confini tradizionali e a perdere e poi ricostruire la nostra identità. Lasciamo indietro le nostre radici storiche per fare un viaggio in cui l’ignoto, l’estraneo, l’altro e perfino il nemico possono essere il nostro maestro. Questo workshop si rivolge a coloro che sono già in viaggio e a coloro che iniziano ad incrociare culture diverse. Dov’è casa mia? Chi sono io? Chi sei tu? sono le prime domande, insieme a: Per che cosa? e Per chi? Il mondo nella sua interezza si trova pure ad un bivio. Non c’è strada che non porti a una sintesi potenziale se noi sviluppiamo una certa consapevolezza e determinate qualità, e se realizziamo che non siamo soli in questo viaggio.
Questo workshop includerà riflessioni personali e condivisioni finalizzate a un dibattito teorico sulla Coscienza Transpersonale/Transculturale e sul modo in cui la si può sviluppare nel settore educativo e terapeutico, nella sfera della Psicosintesi e nelle questioni del mondo intero.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

B2
PATRICIA BREEN (USA)
La Psicosintesi e la via della trasformazione quotidiana
Con l’inizio di Internet oltre una decina di anni fa c’è stato un passaggio paradigmatico nella tecnologia che ha del tutto cambiato la natura intima di come funziona il mondo. Questa complessa rete ha creato quello che immagino come un sistema nervoso globale evolutivo che ci lega insieme in modo nuovo. Eppure l’effetto di questa rete sulla nostra connessione come esseri umani comincia solo ora ad essere compreso. In questo modello di collegamento costante ed istantaneo con ciò che percepiamo come “tutt’uno”, con la vita, con il mondo, io vedo una perdita. Mentre ci lanciamo in avanti, che cosa stiamo lasciando indietro? In questo workshop esperienziale esamineremo la natura mutevole della trasformazione dal punto di vista psicosintetico. Prenderemo in considerazione la polarità tra distrazione e profondità e l’effetto sulle nostre scelte quotidiane; parleremo di cosa giace al cuore dell’incertezza e di come attraversarlo senza perdere la pienezza della nostra esperienza; infine impareremo e praticheremo semplici esercizi focalizzati sul Sé, sulla nostra relazione col Sé, le nostre relazioni col mondo e soprattutto una via per reclamare la nostra vita.
Teorico
Lingua: Inglese

B3
PHYLLIS CLAY (USA)
Attraverso molteplici mondi: la trasformazione nelle relazioni. L’io e gli altri 
In questo workshop esperienziale, vitale (e riflessivo) imparerete e sarete invitati a praticare un assolutamente semplice e memorabile approccio alla costruzione, approfondimento e trasformazione delle relazioni. Presenteremo questo metodo attraverso parole e immagini. Lo si potrà poi estendere attraverso la connessione coi chakra, i colori e i suoni, in linea con la visione di Assagioli sulla coscienza umana. Nel ruolo di partecipanti, avrete l’opportunità di esperire l’uso dei poliedrici risultati attraverso questi mondi molteplici al fine di approfondire la vostra personale relazione con voi stessi. Riceverete alcuni ausili didattici e siete pregati di portare con voi un DIARIO.
Obiettivi del Workshop: I partecipanti
1. potranno riconoscere i vari livelli delle relazioni presentate
2. potranno collegare i vari livelli ai chakra e ai colori
3. discuteranno sull’integrazione della visione di Assagioli della coscienza umana riguardo agli stadi delle relazioni e i chakra.
4. si alleneranno ad applicare gli stadi della relazione alla loro relazione personale con se stessi.
5. saranno invitati a riflettere e parleranno sui mezzi per applicare gli stadi della relazione nella loro vita personale.
Vi sembra intrigante.. o destabilizzante? Venite a vedere di persona e... buon divertimento!
Esperienziale -Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

B4
ANNA CUVA, MASSIMO STRACCALI (Italia)
Tango & consapevolezza COMPLETO
Ogni persona ha le potenzialità necessarie per risolvere le proprie difficoltà. La fiducia e la motivazione sono gli elementi fondamentali per questo progresso personale.
Fiducia e motivazione sono fattori che possiamo sviluppare ballando il Tango.
Il Tango è un dialogo fatto di movimenti, gesti, posture, sguardi, sensazioni. E’ un'esperienza globale corporea, psichica, emozionale e relazionale attraverso la quale si verificano i cambiamenti interiori che caratterizzano l’efficacia di un agire curativo. Inizia un percorso di duplice apertura: verso gli altri e verso la conoscenza e l’apprezzamento di se stessi.
In questo workshop utilizzeremo alcuni elementi tipici del Tango, come ad esempio l'abbraccio, per favorire l'esplorazione delle sensazioni sia corporali che emotive.
Nell'abbraccio, il dialogo corporeo con l’altro ci aiuta a riconoscere nuove energie e potenzialità del nostro essere.
Il Tango è quindi uno strumento che fa crescere la consapevolezza. Facilita l’auto esplorazione del proprio mondo interiore e attiva fattori mentali positivi quali fiducia, saggezza, gentilezza.
Esperienziale
Lingua: Italiano

B5
LILIANA FANTINI (Italia)
Un nuovo modello biopsicosintetico: i corpi sottili COMPLETO
Nella mia pratica di lavoro corporeo, in particolare craniosacrale biodinamico, ho sviluppato un modello biopsicosintetico che mi aiuta a valutare lo stato di salute e monitorare l’andamento delle sessioni dei miei clienti. Con il craniosacrale si lavora con le mani sul corpo fisico della persona, ma viene considerata la persona con la sua biosfera, cioè quel campo elettromagnetico che sta attorno. Con i miei studi ed esperienza nel campo energetico, ho ampliato l’osservazione dei clienti, prendendo in considerazione non solo questi, ma anche l’intera aura della persona. Secondo recenti studi, l’aura è composta da ben 15 corpi (riferiti ai 7 chakra principali e centri trans personali). Ma il mio studio arriva a 11 corpi (che ho incluso all’interno dell’Ovoide di Roberto Assagioli). In questo workshop, verrà presentato questo modello, verrà spiegata la composizione dell’aura e infine tramite la meditazione, verrà fatta esperienza diretta, di questi corpi.
Esperienziale -Teorico
Lingua: Italiano

B7
DAVIDE FUZZI (Italia)
Trasformare le nostre relazioni nel contesto lavorativo
Il “campo sociale” costella tutta la nostra esistenza. Le relazioni umane sono essenziali alla nascita, allo sviluppo, ed al mantenimento stesso della nostra vita. Trasformare sé stessi implica sempre una perturbazione trasformativa nelle nostre relazioni. Ma è vero anche il contrario: trasformare coscientemente e beneficamente le proprie relazioni porta naturalmente ogni individuo ad evolversi. Nello specifico le relazioni in ambito lavorativo spesso rivelano aspetti disfunzionali e possono diventare causa di piccole o grandi sofferenze.
La pratica psicosintetica può intervenire a vari livelli nelle dinamiche e nei processi disfunzionali che si determinano nelle organizzazioni lavorative, operando sia nell'ambito della trasformazione individuale che a livello di gruppo.
Il workshop, di carattere esperienziale, vuole fornire un esempio di approccio a tali tematiche collegando il livello intrapsichico a quello relazionale.
Esperienziale
Lingua: Italiano

B8
ANNAMARIA GOBBO (Italia)
Il viaggio e il sogno dell’anima in un giardino del ‘600 COMPLETO
C’è un giardino del ‘600 sui colli Euganei, fuori Padova, (Italia), dove è simboleggiato il cammino dell’uomo dalla terra al cielo. Con la proiezione delle immagini del giardino e delle sue varie componenti, lette in maniera storica, artistica e simbolica, sarà possibile compiere un viaggio interiore attraverso il linguaggio della Psicosintesi: “Conosci, Possiedi, Trasforma nella Bellezza”. Vissuti ed emozioni personali diventano il percorso verso un sogno, universale ma realizzabile, dell’anima.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

B9
TATIANA IERI, RIVKA BARONE (Italia)
'' Pensa con il cuore'' - un viaggio nel simbolo per conoscere l'emozione COMPLETO
Si tratta di un breve percorso esperienziale per saggiare un articolato lavoro che porta alla conoscenza dell'emozione attraverso le terapie espressive (associate ad altre tecniche note alla psicosintesi), mirato all'alfabetizzazione emozionale nell'ambito terapeutico dei disturbi alimentari (autismo emotivo).
Applicabile comunque ad ogni disagio emotivo inespresso.
Partendo da un breve rilassamento con attenzione al corpo (consapevolezza) lasciamo libertà di visualizzare un'immagine. Mettiamo poi a disposizione materiali e tecniche (da selezionare) e lasciamo del tempo per realizzare un prodotto (sia esso immagine, parola, espressione corporea o musicale, ecc...in base a quello che sceglieremo) da portare poi nella seconda parte dell'esperienza che prevede la condivisione libera nel gruppo dell'esperienza con relativa discussione sulle emozioni che evoca nel singolo e per risonanza nel gruppo. Lo scopo è quello di dimostrare come si arriva a collegare il simbolo con l'emotività.
Esperienziale
Lingua: Italiano

B10 (e D7)
FREDRIK LUNDH, ROSIE MANTON (Sverige)
Sentire e gestire Parte 1ª
Sviluppare l’intelligenza emotiva e in particolare imparare a gestire la rabbia in modo responsabile, costituisce un’importante sfida nella nostra società. In questo workshop esploreremo le differenze tra le forme costruttive e distruttive della nostra espressione emotiva, e le forme sane o malate del nostro controllo emotivo. Le parti esperienziali del workshop sono basate principalmente sul lavoro attraverso il corpo col movimento. La struttura teorica verterà sulla comprensione della disidentificazione ispirata da recenti teorie di mentalizzazione.
La prima parte del workshop invita ad esplorare la nostra relazione nei confronti della rabbia e fa riferimento a un aspetto della Psicosintesi personale.
La seconda parte del workshop si focalizzerà sul mondo e sulle emozioni che vengono evocate dalla nostra attuale situazione globale. Consentire a quelle emozioni di esistere può rafforzare il nostro senso di proposito e può essere considerato un aspetto della Psicosintesi Transpersonale.
Esperienziale -Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

B11
JOANN LUTZ (USA)
Introdurre tecniche dello yoga nella sessione di Psicosintesi per regolare il sistema nervoso
Mentre la presenza è centrale per la pratica della Psicosintesi, i suoi corrispettivi fisiologici non sono stati presi tanto in considerazione. Nuove scoperte nel campo delle neuroscienze, fatte da Peter Levine, Stephen Porges ed altri sottolineano l’importanza della regolazione del sistema nervoso, sia per il paziente che per il terapeuta, per favorire la guarigione psicologica e fare luce sulla natura corporea della presenza. Ai partecipanti al workshop verranno presentati i concetti chiave della regolazione del sistema nervoso; sperimenteranno come essa favorisca la presenza attraverso la consapevolezza sensoriale, il respiro e gli esercizi di meditazione.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

B12
FRANCO SALVINI (France)
Coscienza del corpo, coscienza dell’anima COMPLETO
Nel nostro linguaggio corrente il corpo e l’anima sono visti come una dualità o polarità separate. La percezione del nostro corpo è a portata di mano. Le sensazioni fisiche, soprattutto quelle dolorose, hanno un impatto molto forte sulle nostre emozioni, sui pensieri, sui comportamenti, sull’identità personale. Il corpo è visibile. Esso rappresenta il simbolo della nostra esistenza, è l’immagine con la quale entriamo in relazione con gli altri. Il corpo diventa l’idolo, frutto del desiderio, la via al successo. Ma cosa dire dell’anima che non si vede? Che cos’è l’anima ? In che relazione sta con il corpo ? È possibile superare la dualità fra corpo ed anima ? Come rendere visibile l’anima ? Queste domande possono trovare delle risposte quando intraprendiamo un percorso di riscoperta delle proprie risorse interiori. Ed è allora che l’anima si manifesta e la dicotomia corpo-anima si trasforma in unità corpo-anima.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Francese

B13
JULIE SIMONSEN (USA)
Movimento espressivo, arte e Psicosintesi
Questo workshop esperienziale fa riferimento al Processo di Vita / Arte Tamalpa, un approccio olistico basato sulla creatività incorporata che evidenzia i principi del movimento/danza e la sua relazione intrinseca con la psicologia e l’arte. I partecipanti saranno guidati per poter sentire ed ascoltare in profondità la saggezza del corpo. Attraverso il movimento, il disegno e la scrittura, il lavoro con le sub-personalità intensificherà la consapevolezza corporea, emotiva e mentale. Questa sintesi è un modo per sviluppare il senso del Sé personale e interpersonale al fine di creare una personalità più integrata, allineata con la realizzazione del Sé Transpersonale. Quando siamo in grado di diventare consapevoli, di accettare e comprendere noi stessi a livello personale, siamo più capaci di relazionarci con gli altri e di offrire i nostri doni al mondo.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

B14
SAPHIRA WAHL (Norge)
Comprendere le dinamiche della volontà nel trattamento delle dipendenze;
uno studio finalizzato all’esplorazione delle dinamiche della volontà con riferimento all’attività di recupero dalle dipendenze da alcool e droga
Quali potrebbero essere le implicazioni sul trattamento dell’abuso di sostanze, se si acquisissero maggiori conoscenze e comprensione delle dinamiche della Volontà? Cosa dice dell’atto di volontà la corrente prevalente in Psicologia, in contrasto con la visione psicosintetica riguardo a questo aspetto, riferito al trattamento delle dipendenze? Qual’è il pensiero della Ricerca Internazionale riguardo alle dinamiche della Volontà nel trattamento delle dipendenze? Può il trattamento dell’abuso di sostanze trarre beneficio da una più specifica esplorazione delle dinamiche della cosiddetta libera Volontà Personale in Psicologia in senso contrario ad un potere più elevato, come definito dall’associazione degli Alcoolisti Anonimi nella Tecnica dei 12 Passi, oppure dalla Volontà Personale e Transpersonale della Psicosintesi? In che modo possono entrare in questo quadro i concetti di Volontà Conscia e Inconscia? Esploriamo insieme questi interrogativi.
Questo workshop è connesso col mio attuale impegno nella compilazione della tesi per il Dottorato in Psicoterapia in Studi Professionali alla Middlesex University di Londra.
Teorico
Lingua: Inglese

Workshop - Sessione C

Sabato 23 giugno 2012
ore 9.45-12.45

C1
JOANNE M. ANDERSON (USA)
Guarire attraverso l’amore incondizionato e il perdono
Presenterò un workshop esperienziale basato sul lavoro originale di Edith Stauffer. Includerò anche una variazione che ho constatato aiuti le persone a capire quanto il perdono sia importante in relazione alla propria salute. Sono la prima persona a ricevere dalla Dr.ssa Stauffer un certificato in cui dichiara che ho conseguito gli studi sul metodo dell’Amore Incondizionato e Perdono e quindi ho conoscenza diretta ed esperienza del suo sistema. Allo stesso tempo includo altre motivazioni rispetto a quelle da lei usate. Ad esempio nel mondo oggi la rabbia e il risentimento predominano dappertutto. Si conoscono bene gli effetti dannosi della rabbia sul corpo come anche il fatto che essa crei distanza emotiva tra gli individui. Il procedimento che verrà presentato dimostra come si possa trasformare questo tipo di rabbia in amore e in una più vasta comprensione degli eventi della vita, sia a livello personale che globale. Sarà disponibile del materiale scritto, e storie vere sull’uso di questo metodo verranno raccontate a richiesta dei partecipanti.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

C2
KRISTINA BRODE (Deutschland)
Psicosintesi e Archetipi - La mitologia come strumento di pacificazione e riconciliazione nell'inconscio collettivo
Le nostre esperienze personali modellano la nostra vita, costruiscono le strategie di coping, e sono responsabili per i successi o i fallimenti. Tutte queste prove e tratti personali possono essere modificati ed anche guariti con la terapia. Esplorando la memoria del genere umano e lavorando con i miti delle diverse epoche ci fornisce il materiale perché la guarigione si manifesti su un piano universale più ampio: la guarigione delle nazioni. Bisogna redimere l'umanità dalle impronte di dolore e sofferenza; bisogna guardare la memoria impressa da inganni e tradimenti a cavallo fra le culture matrilineari e il patriarcato. Visto che ci troviamo nella meravigliosa città di Roma, lavoreremo con il mito dei suoi fondatori, Romolo e Remo.
Il seminario offre l'opportunità di un lavoro esperienziale con gli Archetipi, le sub-personalità
dell'Inconscio Collettivo.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C3
MARK COLCLOUGH (Danmark)
Quando gli “Stili di carattere" di Stephen M. Johnson incontrano le “Tipologie della Psicosintesi” di Assagioli - discipline diverse, un terreno comune
In questo seminario esperienziale, lo psicoterapeuta Mark Colclough presenterà un’interessante rapporto tra psicosintesi e caratterologia. In particolare egli esplorerà come l'opera di Assagioli "Tipologie della Psicosintesi" sia connessa agli "Stili di carattere" di Johnson. Mark spera di offrire ai partecipanti l'opportunità di rivisitare il lavoro incompiuto di Assagioli sulle tipologie umane e quella che Assagioli definì una "Psicologia differenziale". Egli spera inoltre di sintetizzare potenzialmente queste aree con il lavoro contemporaneo di Stephen M. Johnson sulle relazioni oggettuali e la psicologia dello sviluppo. Il seminario propone un mix eclettico di teoria, esercitazioni scritte e disegni, nonché discussioni in piccoli gruppi e di tutto il gruppo. Mark parlerà in un inglese semplice e chiaro. Egli si augura che tutti i partecipanti possano avere l'opportunità di esplorare come le sette tipologie unite ai sette stili di carattere permettono una comprensione più profonda della personalità e psicopatologia dei clienti. L'obiettivo è di facilitare le esperienze e le discussioni di gruppo e fare emergere creativamente una chiara comprensione del nostro lavoro psicosintetico, mentre cerchiamo di esplorare i misteri della psiche umana.
Esperienziale
Lingua: Inglese

C4
JANET DERWENT (UK), MICHAEL LINDFIELD (USA), MARINA BERNARDI (Italia)
La scienza della Meditazione Creativa - L’altra eredità lasciataci da Assagioli COMPLETO
La Psicosintesi offre la possibilità di fare un percorso di crescita personale lungo tutta la vita. R.A.comprese che per trovare un rimedio alla nostra “divina scontentezza” è necessaria una ricerca spirituale e ci ha lasciato in dono la Scienza della Meditazione Creativa. “Non si riconosce di solito nella meditazione una forma di azione interna … A volte ho chiamato la meditazione ‘esplorazione dei mondi interni’ perché queste dimensioni sono piene di energie… Per un verso noi viviamo in esse tutto il tempo come parte della nostra natura; la vita psicologica ha una esistenza tangibile in questi campi... In essi ha origine tutto quello che accade nel nostro mondo esterno” R.A - da GCM Study Paper. In questo workshop esploreremo la scienza della meditazione creativa come strumento di servizio per il bene comune.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

C5
LIVIA FRISCHER (Sverige)
Shalom - un appello alla pace dal profondo degli archivi di Roberto Assagioli
Nel 1954 Assagioli scrisse un breve articolo dal titolo 'SHALOM' nel quale illustrava il vero significato della parola/concetto Shalom - Pace in rapporto alla Psicosintesi. In questo articolo Assagioli approfondisce anche i 4 livelli dei sistemi ai quali egli ritiene debba essere applicato il concetto di Shalom-Pace. L'appello per la pace che Assagioli lancia 58 anni fa è importante oggi come allora, forse oggi ancora di più. Attraverso la Psicosintesi, le sue idee possono offrire una prospettiva più olistica per il processo di creazione della pace. In questo workshop seguiremo le idee di Assagioli sul concetto Shalom-Pace e i 4 livelli della sua applicazione e ci impegneremo in riflessioni esperienziali, seguite da condivisioni e dibattito.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C6
VINCENZO LIGUORI (Italia)
Se ti prendi cura di te ti prendi cura di tutto
Tutto ciò che succede ha impatto su di noi e provoca effetti sulla mente sulle emozioni sul corpo. Se prendiamo coscienza di questo e impariamo come modificare in senso positivo - compassionevole amorevole - l'energia che scorre in noi possiamo contribuire all'integrazione dei popoli e delle culture e riconciliarci con tutto il pianeta in tutte le sue manifestazioni. Durante il workshop impareremo esercizi e pratiche per migliorare noi stessi e il pianeta.
Esperienziale
Lingua: Italiano

C7
CATHERINE ANN LOMBARD (Deutschland)
La Comunicazione interculturale
Il vostro capo e i vostri colleghi provengono da tutto il mondo. Discutete, pianificate, chiacchierate prendendo il caffè insieme, ma state veramente comunicando? La sensibilità interculturale non è connaturale ad alcuna singola cultura, e lo sviluppo di questa capacità richiede una nuova consapevolezza e nuovi atteggiamenti. La Psicosintesi fornisce una prospettiva ideale, modelli e tecniche per uscire dagli atteggiamenti difensivi abituali, pregiudizi, aspettative, e schemi mentali per aprire a nuovi livelli di comunicazione multiculturale. In questo workshop per prima cosa si parla di come situazioni critiche siano un mezzo che porti ad una nuova consapevolezza di una cultura diversa dalla nostra. Si esamina successivamente cosa impedisce la comunicazione efficace, focalizzandoci in particolare sull’individualismo contro il collettivismo, la distanza posta dal potere e come evitare l’incertezza. In questa cornice di riferimento prendiamo poi in esame le differenze tra le culture per quanto riguarda le regole di condotta, la risoluzione dei conflitti, la comunicazione non verbale, le leggi e le convenzioni e modi di parlare. Poi esploriamo come sviluppare una sensibilità interculturale attraverso il concetto chiave di differenza – e cioè che le culture si differenziano fondamentalmente per il modo in cui creano e mantengono la propria visione del mondo. Infine, queste idee vengono integrate con il concetto di polarità di Assagioli e con quello dei retti rapporti della Psicosintesi.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

C8
MIKE MALAGRECA (Italia)
La (meravigliosa) complessità del nostro mondo interiore. Integrare le subpersonalità attraverso l’uso del Mandala in Psicosintesi COMPLETO
Questo workshop esplora il significato e l’uso del mandala in Psicosintesi, in particolare nel lavoro con le sub-personalità, per comprendere la complessità del nostro mondo interno e il nostro centro unificatore. Dopo una breve presentazione (20 minuti) i partecipanti saranno impegnati in una serie di esercizi di disegno e meditazione (sia da soli che in coppia). Questi esercizi possono essere usati in una varietà di situazioni durante il lavoro di esplorazione delle sub-personalità. Un feedback di gruppo conclude l’esperienza. Questo workshop integra per la prima volta il lavoro della mandalista junghiana di spicco, Judith Cornell, con le teorie e le tecniche assagioliane. Potrà essere seguito sia in italiano che inglese secondo la lingua madre dei partecipanti. Non è necessario avere precedente esperienza artistica.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C9
MARIA TERESA MARAFFA (Italia)
L’energia del cuore, una via verso l’universalità
Nelle antiche tradizioni orientali il cuore è considerato centro di saggezza e di consapevolezza. Questo workshop, prevalentemente esperienziale, propone la sperimentazione di alcune tecniche, quali la meditazione, la visualizzazione, esercizi di Qi Gong e sul chakra del cuore, atte a coltivare l’energia del cuore, dando attenzione a qualità proprie del livello superiore dell’inconscio: la gioia, la presenza, l’attenzione amorevole, la compassione e altre. Si tratta di qualità che, attraverso la mediazione del Sé transpersonale, ci rendono consapevoli dell’interconnessione o entanglement che esiste fra noi e gli altri, fra noi e il mondo, e ci mettono in relazione con l’Universo.
Coltivare l’energia del cuore promuove in noi il senso di appartenenza al mondo, in cui ognuno può applicare la volontà personale nei suoi aspetti di saggezza, amore, forza, allineandosi con la volontà transpersonale e con quella universale.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

C10
ANDREW MCDOWELL (UK), ANDREA CARDILLO, SANDRO MAZZI (Italia)
WYSE: World Youth Services & Enterprise – un programma di visione e leadership
Questo è un workshop esperienziale di 3 ore. Ha lo scopo di stimolare i partecipanti a riflettere ed analizzare come possono usare le loro visioni e intuizioni per esercitare un ruolo attivo contribuendo positivamente nel cogliere alcune delle sfide che l’umanità si trova ad affrontare oggigiorno. I partecipanti avranno l’occasione di trasformare la visione in azione attraverso il lavoro di gruppo e il dibattito, visualizzazioni guidate e tutoraggio. Verrà dato un breve esempio di alcune delle tecniche psicosintetiche che WYSE applica nella formazione dei giovani leader di tutto il mondo e nel supporto loro offerto per apportare cambiamenti positivi nelle loro comunità.
Esperienziale
Lingua: English / Italiano

C11
TAN NGUYEN (France)
Il cuore comincia lentamente a battere al proprio ritmo COMPLETO
Il nostro cuore conserva la memoria delle ferite dell’anima: esperienze passate di tradimento, abbandono, umiliazione, perdita. Questi ricordi ci impediscono di vivere le opportunità del presente, del “qui e ora”, con fiducia e fluidità. Questo workshop insegna gli strumenti per lasciare andare memorie passate e isolamento, in modo da consentire a noi stessi di essere nuovamente inclusi nella rete di una vita di relazione. Un workshop per sperimentare il potere di guarigione di un cuore collegato con il ritmo della vita consapevole più profonda.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Francese

C12
STEFANO PELLI (Italia)
Affinché Ulisse ritorni….
Il workshop si propone di sperimentare il concetto di "espansione e ritorno" a tutti i livelli della personalità. A tale scopo sarà portato come pre-testo il viaggio di Ulisse, dalle sue premesse motivazionali allo scopo ideale, agli ostacoli, ai conflitti, alla "costruzione" delle condizioni per il ritorno. A livello fisico, corporeo, tramite il respiro e il grounding (sia statico che in movimento), sarà possibile sperimentare lo spazio e il contesto dell'azione.
A livello emotivo, tramite il riconoscimento di subpersonalità "rispecchiate" nel lavoro gestaltico nel cerchio, a coppie e/o piccoli gruppi sul tema proposto, si potranno contattare risorse e ostacoli. A livello del pensiero e delle immagini, nella formulazione dello scopo e nel suo riconoscimento simbolico, si contatteranno le capacità proattive del proprio processo creativo.
A livello delle aspirazioni , il gruppo potrà pervenire all'individuazione di uno scopo di valore, quindi ad uno o più obiettivi da trasformare in azioni nuove per il bene comune.
Per il carattere dinamico e corporeo del lavoro, si richiede abbigliamento comodo e uno spazio adeguato.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

C13
MARJOLEIN PIETERSON, MARIA VAN RAAK (Nederland)
La mano destra nascosta della dea Roma: Cosa nasconde alla vista la nostra cultura?
In questo seminario lavoreremo con una delle tragedie greche come introduzione all’esperienza dell'ambiguità, della complessità e della separatezza della vita umana. In queste tragedie incontriamo personaggi che seguono un percorso di lotta e sofferenza. Spesso combattono con sentimenti di rabbia, dolore e vendetta in un contesto di guerra. Oppure cercano di sfuggire al destino per poi compierlo per propria mano. Come scrisse Eschilo, il grande drammaturgo: "Dobbiamo soffrire verso la verità". Non c'è scampo. Non solo a livello personale, ma anche a livello nazionale o globale. Questi antichi miti possono servire da finestre senza tempo aperte su zone d'ombra del nostro tempo presente e della nostra cultura: "Dall'eterno, dal passato, nel presente, per il futuro".
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C14
WALTER POLT (USA)
Consapevolezza, opposti complementari e conflitto ordinario  COMPLETO
Questo workshop si focalizza più sulle differenze normali in persone normali che su problemi o disturbi severi. Osserveremo i risultati della gestione standard di conflitti ed esploreremo nuovi sistemi per ottenere risultati migliori. Le attuali ricerche sul cervello confermano l’efficacia di approcci già familiari in Psicosintesi e ci indicano come intensificarli.
Useremo quindi degli strumenti per modificare le reazioni primitive di attaco-fuga-immobilità al conflitto ordinario, con particolare attenzione alla disidentificazione e alla consapevolezza, per trasformare l’esperienza del conflitto anziché evitarlo. Incoraggeremo la ricerca della psicosintesi interpersonale e sociale come processi organici aumentando l’attenzione verso gli opposti complementari e riducendo la pressione per una sintesi immediata. Inoltre analizzeremo altri sei modi per ristrutturare vecchi dolorosi comportamenti ai quali spesso le persone ricorrono nei conflitti quotidiani. Ci serviremo di spiegazioni, giochi, momenti di divertimento, rilassamento e discussione. Ci auguriamo di tornare a casa con degli insights pratici, nuove opzioni per gestire i problemi della vita quotidiana e con degli efficaci interventi terapeutici. Ben vengano le sfide e la bellezza della diversità e ben venga portare nella propria vita l’esperienza feconda del momento presente.
Offriremo una pratica ”cassetta degli attrezzi” per incrementare e intensificare gli stili nella gestione del conflitto.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C15
LUCE RAMORINO (Italia)
L’utopia della Psicosintesi: un solo mondo per una sola umanità
Progetto Umanità Una

Si rivolge a tutti coloro, individui o gruppi di formazione psicosintetica, che sentono nel profondo l'appartenenza umana, al di là delle differenze personali, interpersonali, sociali, ideali o di appartenenze specifiche e già agiscono o vogliono agire per promuovere la coscienza di essere tutti parte di una sola umanità e l'operatività ad essa connessa, agendo quindi per favorire i processi di unificazione e di sintesi, per vie interne ed esterne. Il workshop si propone di creare in gruppo e col gruppo un punto di partenza comune per un progetto coordinato nel tempo, che abbia a cuore questa finalità, ispirandosi al modello psicosintetico e all'opera di Roberto Assagioli, e attenendosi alla visione trifocale e al riconoscimento del valore intrinseco di ogni "individualità" che solo in un contesto sintetico può trovare e manifestare appieno la propria funzione. E' previsto il supporto di stimoli audiovisivi.
Esperienziale
Lingua: Italiano/ Inglese


C16
MARGRET RUEFFLER (USA)
Svelare l’intelligenza del cuore
Un approccio esperienziale per volgersi al cuore con apprezzamento e gratitudine per stabilire una connessione diretta con esso e con la sua voce. Entrare in relazione col cuore apre ad una profonda accettazione di Sé e all’accettazione dell'altro. Il Cuore è la via più diretta per raggiungere il Sé più intimo e profondo con il suo infinito potenziale. Questo può essere sperimentato a un livello fisico-energetico. E’ uno stato dell’essere. Il cuore racchiude i ricordi. E’ possibile diventare consapevoli dei traumi del passato, per poi lasciarli andare.
Argomenti trattati:
- Esplorare lo spazio interiore ed apprezzare il cuore
- Diventare consapevoli del battito del cuore
- Relazionarsi al battito più intimo e profondo
- Ascoltare la voce del cuore
- Connettersi al cuore della terra
Metodo: Lavoro prevalentemente esperienziale, con meditazione e movimento.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

C17
BETTINA WALDTHAUSEN, GERTRAUD HANNA REICHERT (Deutschland)
Coscienza creativa nel quotidiano - Respiro profondo, danza e psicosintesi spirituale
Il respiro, la danza e il movimento sono attività primarie di ordine cosmico e creatività. Ci riconnettono interiormente ed esteriormente e ambedue sono strumenti per esprimere la qualità dell’anima all’interno del corpo, rendendoci immediatamente pienamente vitali. Ascoltare il Respiro Interiore e osservare la sua natura sottile che fluisce nel corpo rende la nostra consapevolezza dell’unità più ampia e profonda. Esprimerci attraverso la danza e il movimento fa sgorgare quelle fonti di gioia e di vita che sono in noi. Col Respiro insieme alla Danza possiamo sperimentare e abbracciare il Sé, sia a livello individuale che come parte di una comunità alla quale ognuno di noi appartiene.
Il workshop unisce il “Lavoro di Respiro Contemplativo” con la danza e con esercizi spirituali psicosintetici, dandoci nuovi impulsi e forza per la nostra vita quotidiana.
Esperienziale
Lingua: Tedesco / Inglese

C18
ROSEMARY WENTWORTH (USA)
In viaggio verso il Sé
Il viaggio musicale, associato al lavoro artistico coi Mandala, è un processo esperienziale che favorisce l’esplorazione di sé. Utilizzando le tecniche del lavoro sul respiro olotropico, musica evocativa per entrare in uno stato alterato di coscienza, si può sollecitare l’innata modalità guaritrice della psiche. Le frequenze musicali entrano nella storia personale e unica nell’inconscio dell’individuo e coinvolgono corpo, mente, emozioni e spirito. Con le intuizioni acquisite si costruisce un Mandala. Attraverso l’uso di queste metafore visive e i simboli ricevuti dal Sé Superiore, l’ego e l’anima possono entrare in contatto e muoversi verso l’integrazione, creando un ponte tra passato e futuro.
Esperienziale
Lingua: Inglese

Workshop - Sessione D

Sabato 23 giugno 2012
ore 15.15-16.45

D1
SVANTE BJÖRKLUND (Sverige)
Sperimenta il tuo ruolo nel mantenere e promuovere la Psicosintesi nel mondo
Si farà un’indagine con l’aiuto delle costellazioni sistemiche. I partecipanti creeranno insieme il mondo della Psicosintesi nel Triangolo di Valore, i valori universali di Amore, Conoscenza e Ordine, conosciuti anche come Bontà, Verità e Bellezza.
Ciascuno cercherà poi la relazione tra se stesso/se stessa e tutti i vari elementi della psicosintesi e i valori universali.
Esploreremo valori fissi e valori mobili ed anche le interrelazioni dei partecipanti.
Ci saranno delle dinamiche ma il metodo consiste nel rallentare il processo affinché possa essere visibile, come un film a rallentatore. La profondità della presenza è molto intensa e ci sono spesso risultati sorprendenti.
Ho una quinquennale esperienza come conduttore delle costellazioni, la maggioranza dei quali tenuti in Svezia ma anche al Congresso dell’AAP nel 2008 a Vermont, USA e a quello dell’EMCC a Dublino, Irlanda, nel 2010.
Esperienziale
Lingua: Inglese

D2
ELENA DELAINI, RAFFAELLA DI SAVOIA (Italia)
Solve COMPLETO
Nella tradizione buddista l’ignoranza è considerata uno dei tre veleni mentali all’origine della sofferenza. L’ignoranza ci mette nella condizione di percepirci come esseri separati impedendoci di realizzare che ciò che noi siamo è profondamente interconnesso e inscindibile da ciò che sono gli altri. L’essere umano è da sempre immerso in un continuo processo di riconoscere la propria appartenenza a gruppi sempre più ampi e la sfida di questo momento è l’aprirsi all’intera umanità.
Per aprirci al nuovo è necessario lasciar andare il vecchio e ciò risulta difficile perché significa incontrare un senso di perdita di ciò che è noto per renderci vulnerabili a qualcosa che ancora non conosciamo e che temiamo di non saper contenere. Questo workshop è dedicato a quei processi della psiche e a quelle metodiche che permettono un incontro con l’ignoto tramite il lasciar andare e lo sciogliere paure, attaccamenti e interessi personali che ci tengono legati a vecchie identità e subpersonalità e ci impediscono l’incontro con un nuovo modo dell’essere che include sempre più l’alterità.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Italiana

D3
DOROTHY FIRMAN (USA)
Le lacrime che versiamo: abbracciare la gioia e il dolore
In questo workshop avremo l’occasione per esplorare le esperienze profonde di gioia e di dolore, abbracciando tutto ciò che esiste di meraviglioso e di doloroso nella nostra vita. Accettare le disparità del nostro mondo emotivo e sentirci sicuri stando insieme ai nostri sentimenti e potendoli condividere, ci permette di essere pienamente umani. In un mondo pieno di bellezza così come di tragedia le esperienze conflittuali ci possono straziare. Pur di non soffrire può accadere di diventare insensibili verso il dolore ma questo ci porta ad anestetizzarci anche nei confronti della gioia. La psicosintesi ci invita a sperimentare tutto quello che siamo, sia a livello personale sia collettivo. Questa polarità di sentimenti esiste nel nostro mondo interiore nel momento in cui lottiamo con le nostre esperienze presenti e passate di gioia e di dolore; esiste anche nel nostro mondo globale, quando, in ogni momento, sperimentiamo il dolore e la grandezza del nostro mondo e dei suoi cittadini. Ci allontaniamo troppo facilmente dalla complessità per vedere il mondo e le nostre stesse vite attraverso una sola lente o l’altra. Sappiamo tutti che c’è una tendenza malsana a creare polarità: questo o quello, buono o cattivo, loro o noi, tristezza o gioia. Ma quando ci immergiamo nell’accettazione e nell’esperienza di “e/e” diventiamo veramente completi. Questo e quello, buono e cattivo, loro e noi, gioia e dolore ci parlano di una verità più profonda.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

D4
GRUPPO “ALLE FONTI DELLA PSICOSINTESI” (Firenze- Il Mondo)
Voci dall’Archivio Assagioli
Un incontro per condividere col gruppo “Alle fonti della psicosintesi” lo spirito che si sprigiona e anima il lavoro all’Archivio Assagioli nella Sede dell’Istituto a Firenze. L’esperienza è ricca e variegata e soprattutto resa stimolante dal contatto col materiale autografo di R.A. che emerge dalle casse ricolme che giacevano da anni nelle cantine della sua casa; sarà l’occasione per compartecipare gli intensi vissuti che inondano la coscienza di tutti coloro che operano per cercare di interpretare, catalogare, digitalizzare quei minuscoli e sbiaditi foglietti dove Assagioli annotava i suoi pensieri. Nel corso dell’incontro verrà inoltre presentato il filmato, girato da Lena Runge (Svezia) a Firenze, nel corso del meeting internazionale dell’ottobre 2011, che offrirà una testimonianza diretta dell’animo e delle modalità del lavoro del gruppo, che si sta nel tempo arricchendo di nuove presenze ed è aperto a possibili future collaborazioni.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

D5
EVA-LOUISE HAMER (Canada)
L’impatto della gratitudine
Celebreremo il pieno significato del diagramma dell’Ovoide e della Stella di Roberto Assagioli, sperimentando l’impatto della gratitudine internamente ed esternamente nel nostro gruppo. I partecipanti saranno invitati a “Creare un Progetto Volontà”. Questo potrà essere praticato subito e per tutto il Convegno nell’interagire con gli altri al fine di sperimentare pienamente l’impatto e il potere della gratitudine.
Esperienziale
Lingua: Inglese

D6
PETER HUBBARD (New Zealand)
Il riscatto di una eredità coloniale: La Psicosintesi in Aotearoa/ Nuova Zelanda
In Aotearoa/Nuova Zelanda si sta svolgendo un esperimento politico e sociale unico e davvero straordinario. Consiste nel vedere in che modo noi, come nazione, affrontiamo direttamente l’esperienza e gli effetti della colonizzazione. Un documento fondatore, Il Trattato di Waitangi del 1840, ebbe origine dall’incontro di due culture distinte - la cultura indigena Maori e quella colonizzatrice di tipo Europeo/Britannico. Il nostro compito consiste nel vedere come rendere questo documento rilevante nel 21° secolo.
Una cosa è dichiarare semplicemente che la vita politica e sociale d’ora in avanti si svolgerà secondo i principi del trattato, includendo questa affermazione anche nelle linee guide governative nei requisiti e nella legislazione e un’altra è capire come questo si possa fare.
Una chiave interpretativa che sta emergendo riguarda il modo in cui ci accostiamo ad esaminare la nostra propria visione del mondo per poi entrare in relazione con la visione del mondo dell’altro. Questo è assolutamente fondamentale e influenza la conduzione del nostro scambio biculturale.
I metodi e il punto di vista della Psicosintesi hanno molto da offrire su questo argomento e in questo workshop offriremo una sintesi di alcuni studi e pratiche che emergono da 25 anni di insegnamento ed applicazione della Psicosintesi nell’area del Pacifico.
Esperienziale -Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

D7 (e B10)
FREDRIK LUNDH, ROSIE MANTON (Sverige)
Sentire e gestire Parte 2ª
Sviluppare l’intelligenza emotiva e in particolare imparare a gestire la rabbia in modo responsabile, costituisce un’importante sfida nella nostra società. In questo workshop esploreremo le differenze tra le forme costruttive e distruttive della nostra espressione emotiva, e le forme sane o malate del nostro controllo emotivo. Le parti esperienziali del workshop sono basate principalmente sul lavoro attraverso il corpo col movimento. La struttura teorica verterà sulla comprensione della disidentificazione ispirata da recenti teorie di mentalizzazione.
La prima parte del workshop invita ad esplorare la nostra relazione nei confronti della rabbia e fa riferimento a un aspetto della Psicosintesi personale.
La seconda parte del workshop si focalizzerà sul mondo e sulle emozioni che vengono evocate dalla nostra attuale situazione globale. Consentire a quelle emozioni di esistere può rafforzare il nostro senso di proposito e può essere considerato un aspetto della Psicosintesi Transpersonale.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

D8
WILL PARFITT (UK)
Il silenzio, il Sé e il servizio  COMPLETO
Il silenzio interno è la qualità del Sé descritta da Assagioli come completamente oltre tutte le dualità. Assagioli ha evidenziato la natura temporanea del raggiungimento di questo stato, e come un individuo, nel tornare alla coscienza quotidiana dopo tale esperienza, sia inevitabilmente permeato da un senso di servizio e di responsabilità collettiva.
Cercare di raggiungere uno stato di silenzio interiore allinea la Psicosintesi alle Scuole Misteriche che “iniziano” gli aspiranti ad un livello oltre il quale l’auto-iniziazione diventa una chiave e ci mette in contatto con antiche tradizioni spirituali che allo stesso tempo informano e stanno dietro la Psicosintesi.
Un’affermazione attribuita ai Misteri Greci e citata da Assagioli ripete il tema centrale in una forma più poetica: “Tacete, o corde, affinché una nuova melodia possa fluire in me”.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

D9
GAETANO RUSSO (Italia)
La rete del cambiamento
Oggi ci troviamo ad affrontare tutta una serie di problemi interconnessi ed interdipendenti ed ogni tentativo di soluzione isolata di uno di essi è destinato al fallimento. È necessario, quindi, cambiare radicalmente il modo di pensare e gli stessi valori sui quali è fondata la nostra vita. Oggi cominciamo a renderci conto che è possibile comprendere le proprietà delle parti soltanto attraverso lo studio e la comprensione dell’insieme che le contiene. Si tratta di una rivoluzione importante che ci permette di vedere le parti inserite in una trama inscindibile, o rete, da cui traggono senso e significato. E non soltanto ogni essere umano è in se stesso una rete, ma tutto lo schema d’organizzazione della vita sul Pianeta è una grande rete, di cui il sotto-insieme chiamato “umanità” è parte. Questo ci fa capire perché è importante lavorare su di sé: il proprio miglioramento si trasmette alla rete ed attiva un meccanismo di retroazione, migliorativo dell’intera rete.
Esperienziale
Lingua: Italiano

D10
EVA SANNER (Sverige)
La morte, un’esperienza positiva
In questo workshop esamineremo le nostre esperienze, nozioni e paure circa la morte e la nostra condizione mortale. Vedremo come stare con clienti che si trovano in situazioni collegate alla morte. Lavoreremo per approfondire la nostra comprensione di come si possa vivere con presenza, consapevoli del nostro (e dell’altrui) tempo limitato - e anche cosa aneliamo a creare, sperimentare e fare a livello personale ed interpersonale prima che scada il tempo che abbiamo a disposizione.
Eva Sanner è psicoterapeuta psicosintetista specializzata presso la PsykosyntesAkademin di Stocccolma, Svezia. E’ anche autrice conosciuta di testi di psicologia e sviluppo personale. Attualmente è membro del consiglio direttivo del PsykosyntesAkademin Foundation
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

D11
ANN SCHAFER (USA)
Onorare il Femminile sacro: un pellegrinaggio verso l’anima
Lo scopo di questo workshop è di ispirare quelle donne forti a riscoprire, recuperare e sviluppare una relazione progressiva con la propria natura femminile, sacra e divina. Attraverso la Psicosintesi ed altri importanti concetti, il lavoro porta l’attenzione consapevole nella direzione dell’interezza, per restituire equilibrio alla vita che è stata dominata da una società patriarcale. Esamineremo la transizione storica e l’equilibrio di potere dai valori, pensieri, espressioni, arte e religioni matriarcali, a quelli patriarcali. Lavoreremo per incoraggiare la ricerca di significato e di rinnovamento nella donna forte “in mezzo al cammin” della sua vita, per renderla consapevole degli ostacoli alla crescita della propria femminilità, per poterli trasformare nel vero spirito della Psicosintesi. I partecipanti potranno sperimentare esercizi che portano cambiamenti attraverso l’esplorazione profonda degli aspetti inconsci del Femminile Divino, per nuovamente poter creare e scegliere il cammino consapevole e ricongiungersi con l’Anima. Alcune sintesi scritte di workshops tenuti nei weekend dalla dott.ssa Schafer e dalla dott.ssa Lippmann evidenziano il percorso coraggioso necessario per entrare nelle profondità della propria “Ombra”, poiché è questo il modo, in ultima analisi, che smuove e attiva il processo di guarigione.
Esperienziale
Lingua: Inglese

D12
CLAUDIA SCHÖNFELDER (Italia)
Creare la pace, ogni giorno COMPLETO
"Apprendiamo a vivere in pace e quindi a dare, irradiare pace attorno a noi, ovunque andiamo. Tutti vorremmo donare pace, ma per poterlo realmente fare dobbiamo prima essere in pace, vivere nella grande pace, divenire pace."
(Roberto Assagioli)
Il workshop propone tecniche per corpo, mente e spirito che ci possono aiutare a creare pace nella nostra vita interna ed esterna.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

D13
JAN TAAL (Nederland)
Una “Scatola di Attrezzi Immaginativi” per affrontare il cancro
Per chi ha un tumore le immagini possono essere validi strumenti per aiutare ad affrontare le emozioni, per migliorare il benessere, rinforzarsi interiormente e per stimolare la guarigione. La scatola è stata creata per dare alle persone affette da tumore o altra grave malattia alcuni semplici e accessibili mezzi di immaginazione da usare da soli e/o con un piccolo aiuto. E’ indicata per uso negli ospedali e nelle Case di Cura e contiene una serie di fotografie di varie immagini simboliche; 3 CD con 8 esercizi di immaginazione per il benessere, la guarigione, e per gestire e affrontare le cure, il dolore e il corpo colpito; un CD con vari tipi di musica; materiale per disegnare; un libro per appunti e un manuale di istruzioni. Il workshop consiste nella presentazione di argomenti chiave e tecniche, una dimostrazione ed esercitazioni con i partecipanti.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

D14
MARIA LETIZIA ZECCA (Italia)
Permettersi di sognare progetti per vivere meglio
..come collocarsi all'interno dei cambiamenti epocali favorendo la capacità intuitiva ed immaginativa di ciascuno,umanizzando ogni ambito della vita..
..Sempre di più vediamo l'universo come cosmogenesi, invece che come cosmo. Percepiamo una lunga sequenza di attività creative che emergono lungo estesi periodi di sviluppo che conducono infine al tempo presente. Vediamo noi stessi come un processo creativo in emersione piuttosto che come esseri fissi il cui essere e le cui funzioni sono stabili definitivamente.. (liberamente tratto da Thomas Berry)
Esperienziale- Teorico
Lingua: Italiano / Inglese

Prenotazione dei workshop

AllegatoDimensione
Scheda di prenotazione dei workshop.doc27 KB

Bacheca dei Gruppi Co-creativi

... Cosa sono i gruppi co-creativi? E perchè li proponiamo?

I gruppi co-creativi sono momenti di incontro e discussione aperta durante il Congresso su tematiche e questioni che riguardano la teoria e/o la pratica della psicosintesi: rappresentano quindi un'occasione per affrontarle creativamente, mettendo insieme diversi punti di vista, alla ricerca di una sintesi superiore.

Quest'esperienza è stata fatta già in diversi congressi internazionali, e riteniamo che proprio il tema del nostro congresso richieda un dibattito ricco e articolato su molti temi.

Per questo vi invitiamo a proporre temi, questioni, domande aperte, che saranno pubblicate in questa pagina, in modo da offrire uno stimolo al dibattito già da ora, nella cornice delle linee guida pubblicate sul sito e che dovrete inviare compilando questa scheda.

Vi invitiamo ad essere sintetici, e ad apporre un breve "titolo" alla vostra questione.

Post-Conference a Casa Assagioli a Firenze

Incontro nel cuore: Visita alle fonti della Psicosintesi

Lunedì 25 giugno 2012 ore 10.00-18.00

Siamo spiacenti, ma il numero massimo di partecipanti è stato raggiunto e non è più possibile iscriversi.

A cura del gruppo “Alle fonti della Psicosintesi",  presso la Sede dell’Istituto di Psicosintesi -  Via S. Domenico 16 - Firenze 

L’incontro è rivolto a tutti coloro che vogliono entrare in una relazione più diretta e significativa con il pensiero, l’opera, la figura del fondatore della Psicosintesi, ma è dedicato soprattutto  a quelli di noi che si sentono magneticamente attratti a vivere un’esperienza vibrante di contatto con la luminosa energia di Roberto Assagioli  nella sua casa di Firenze, dove egli ha ricevuto ispirazione, dove ha elaborato, approfondito, applicato, diffuso e irradiato il suo modello di crescita per aiutare gli esseri umani a realizzare la loro profonda natura e le loro più alte possibilità.

Nel corso della giornata sono previsti:

Il tutto con la finalità di ricevere ispirazioni, stimoli, moventi per  proseguire  il proprio processo evolutivo e per rinnovare o promuovere  ulteriori iniziative in ambito psicosintetico.

Costo: 50 euro pranzo incluso.

Numero massimo partecipanti: 30, previa iscrizione

Iscrizione: inviare una email alla segreteria del Convegno (roma2012@psicosintesi.it) per manifestare la propria intenzione di partecipare ed avere conferma che ci siano ancora posti.
Solo in caso affermativo effettuare il pagamento.

Pagamento: aggiunta di 50 euro al costo della partecipazione al Convegno.

Trasporto dal Congresso a Roma alla Post-conference a Firenze:
in caso di un numero sufficiente di partecipanti verrà organizzato un pullman diretto (da pagare separatamente), del quale si darà notizia successivamente.

Hotel a Firenze: da prenotare personalmente da parte dei partecipanti.
Hotel nelle vicinanze di Casa Assagioli : Villa La Stella www.villalastella.it.
Sono state riservate 20 camere per i partecipanti alla Post-conference, ma la prenotazione dovrà essere fatta personalmente a proprio nome, si consiglia di farlo perciò prima possibile. Si fa presente che gli organizzatori dell’evento non sono responsabili per la prenotazione.

Per ulteriori informazioni potete contattare
per l’italiano: Luce Ramorino  luceram@alice.it
per l’inglese: Livia Frischer   livia.frischer@gmail.com

VIDEO

Come arrivare

Il Congresso si svolge alle porte di Roma nel Centro Mondo Migliore, a Rocca di Papa, a 500 m di altezza su una collina che domina il lago di Albano immerso nel verde.

Centro Mondo Migliore
Via dei Laghi km 10
00040 Rocca di Papa (Roma)

www.mondomigliore.it

IN AUTO

CON I MEZZI PUBBLICI

Con il treno

COLLEGAMENTI A COSTO CONCORDATO

Nei giorni dal 19 al 25 giugno 2012 sono disponibili i seguenti collegamenti - a costo concordato - con stazioni ed aeroporti  per/dalla sede del Congresso (Centro Mondo Migliore, Rocca di Papa).
N.B. Il costo indicato per ogni vettura si riferisce ad un singolo viaggio e sarà suddiviso tra i partecipanti che la occuperanno.

  Vettura
(max 3 posti)

Monovolume
(max 7 posti)

Minibus
(max 19 posti)

Aeroporto di Ciampino Euro 58 Euro 65 Euro 200
Stazione di Ciampino Euro 58 Euro 65 Euro 200
Aeroporto di Fiumicino Euro 65 Euro 80 Euro 220
Stazione Termini Euro 60 Euro 95 Euro 145
Metro A - Capolinea Anagnina Euro 58 Euro 65  

Per prenotare scrivere entro il 6 giugno 2012 a:  serena@istituti-religiosi.org specificando i dati richiesti nella scheda allegata..
Serena fornirà tutte le informazioni per il pagamento.

AllegatoDimensione
Scheda collegamenti a costo concordato.doc35.5 KB

Informazioni generali

Lingue

Le lingue ufficiali del Congresso sono italiano e inglese.
E' prevista la traduzione simultanea per le attività che si svolgono nell'Auditorium..

Tempi del Congresso

Giovedì 21 giugno 2012
Ore 10.30  Apertura della Segreteria
Ore 15.00  Inizio dei lavori

Domenica 24 giugno 2012
Ore 13.00  Conclusione
 

Accessibilità

L'intera struttura è accessibile alle persone con disabilità motorie.
Stanze per disabili sono disponibili su richiesta.

Wi-fi

Nella Hall e nell'Auditorium è attivo un collegamento Wi-fi.

Quote di iscrizione e sistemazione

>>> Quote ridotte per pagamenti entro il 31 gennaio 2012

ISCRIZIONE al congresso

Per l'intero congresso

entro il 31 gennaio 2012 entro il 30 aprile 2012 dal 1 maggio 2012
     
euro 120,00 euro 150,00 euro 170,00

Giovani fino a 26 anni

    euro   70,00 (intero congresso)                 

Per singole giornate

21 giugno   euro 40,00
22 giugno  euro 50,00
23 giugno euro 50,00
24 giugno   euro 40,00


SISTEMAZIONE presso il centro "Mondo Migliore"

E' possibile prenotare solo con la scheda di iscrizione e prenotazione.
Le stanze saranno assegnate secondo l’ordine di prenotazione: in caso di esaurimento dei posti disponibili l’ospitalità sarà assicurata in strutture dei dintorni.

Pacchetto soggiorno

Pensione completa dalla cena del 21 giugno al pranzo del 24 giugno 2012,  coffee break inclusi .
Prezzi a persona:

  entro il 31 gennaio 2012 entro il 30 aprile 2012 dal 1 maggio 2012
       
In stanza singola euro 230,00 euro 250,00 euro 260,00
In stanza doppia euro 200,00 euro 220,00 euro 230,00
in stanza tripla euro 195,00 euro 215,00 euro 225,00
In appartamentino:
(2 stanze doppie + bagno)
euro 195,00 euro 215,00

Siamo spiacenti di comunicare che non c'è più disponibilità di stanze singole al Centro Mondo Migliore, mentre è ancora possibile prenotare stanze doppie o triple.
Se desiderate  comunque una stanza singola, inviate la scheda senza effettuare il pagamento.

Vi inseriremo in una apposita lista, per organizzare una sistemazione in stanza singola in una struttura nei dintorni, e vi ricontatteremo per email.

Giornate supplementari

Pensione completa nei giorni 20 e/o 24 giugno 2012.
Prezzi a persona al giorno:

In stanza singola euro 62,00
In stanza doppia euro 56,00
In stanza tripla euro 54,50
In appartamentino:
(2 stanze doppie + bagno)
euro 54,50

Scheda di iscrizione e prenotazione

Siamo spiacenti di comunicare che non sono più disponibili stanze singole.

Le iscrizioni e prenotazioni saranno considerate valide solo dopo la ricezione del pagamento.

Metodi di pagamento

  • Bonifico bancario 

    sul  conto intestato all’Istituto di Psicosintesi c/o Monte dei Paschi di Siena, Agenzia n. 42 - Firenze
    IBAN: IT44E0103002841000001011348                  BIC: PASCITM1W38 

  • Versamento su conto corrente postale        

    sul conto corrente n. 24386500  intestato all’Istituto di Psicosintesi

  • Pagamento con conto Paypal  

    Solo per chi ha un conto Paypal
    Inviare la scheda via email a roma2012@psicosintesi.it, chiedendo di pagare con Paypal: vi sarà inviato via email un link per effettuare il pagamento sul sito sicuro Paypal.
     

 

Come COMPILARE ed inviare la scheda

Compilare una scheda per ogni persona, completa dei dati del pagamento effettuato.

In Microsoft Word:

  1. scaricare la scheda cliccando sul nome del file: Scheda iscrizione prenotazione.doc
  2. usare il tasto Tab per passare da un campo all'altro;
  3. inserire tutti i dati richiesti;
  4. salvare il file (con l'opzione “salva con nome”  aggiungere il proprio cognome al nome del file - p. es. “Scheda iscrizione prenotazione Rossi.doc");
  5. inviare via email a: roma2012@psicosintesi.it

(Solo se necessario utilizzare la scheda in formato pdf: Scheda iscrizione prenotazione.pdf. Stamparla, compilarla a mano in stampatello ed inviarla per posta a: Istituto di Psicosintesi – Via San Domenico, 16 - 50133 Firenze).

Alla ricezione della scheda e del pagamento sarà inviata conferma.

Cancellazioni

Le richieste di cancellazione devono essere inviate per iscritto entro il 15 maggio 2012: saranno rimborsati il 50% della quota di iscrizione e la quota del pacchetto soggiorno ridotta di € 60.

Dopo tale data non è previsto alcun rimborso.

Sosteniamo la Psicosintesi in Africa!

Raccogliamo donazioni per il viaggio da Nairobi di 12 partecipanti.

  • Paypal
     

  • bonifico bancario
    Conto intestato all’Istituto di Psicosintesi c/o Monte dei Paschi di Siena, Agenzia n. 42 - Firenze
    IBAN: IT44E0103002841000001011348  
    BIC: PASCITM1W38





    Causale del versamento:
    "Donazione per la Psicosintesi in Africa"
  • Versamento su conto corrente postale    
    conto corrente n. 24386500  intestato all’Istituto di Psicosintesi

I have a dream. È bello poterlo affermare. Ed è bello poter condividere questo sogno.

Sei anni fa a Nairobi nacque il primo gruppo di Psicosintesi in Africa, Nuru Ya Nyota, Luce della Stella in lingua Swahili, con il patrocinio e il riconoscimento dell’ Istituto di Psicosintesi e della SIPT – Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica.
Oggi è una realtà che racconta di presenza e appartenenza in una terra straordinaria e terribile: presenza a se stessi rincontrati ed agli altri riconosciuti, appartenenza ad una visione comune, illuminata dalla Psicosintesi. Attività di formazione, interventi a supporto di individui e gruppi, progetti a valenza sociale, fondati sulla riscoperta di sé e sulla possibilità consapevole di crescere, di realizzarsi, di trasformare.
Un modo unico di vivere ed interpretare il messaggio di Roberto Assagioli, fedeli al suo spirito creativo, orientati da una stella luminosa verso percorsi di crescita.
Anni di impegno, anni di speranze, anni di entusiasmo e volontà, anni di amore.
Un viaggio di conoscenza, consapevolezza, trasformazione di mondi interiori e non.

Oggi Nuru Ya Nyota è anche un sogno di viaggio reale e di presenza, concreta e ispirata, al Congresso “Psicosintesi nel Mondo”.
Un altro muoversi per 12 persone portate in Kenya da Rwanda, Burundi e Congo dalle proprie esperienze personali, toccate dagli atroci conflitti etnici. Un nuovo e diverso viaggio, guidato dalle proprie stelle e dal desiderio di sentirsi parte di una costellazione.
Un sogno che ha bisogno di essere sognato da altri sognatori, che ha bisogno di essere aiutato da chi crede ed è curioso.

Il sogno condiviso dei 12 di Nuru Ya Nyota è condivisibile da chi voglia donare un’offerta che sa di fiducia.
Fiducia in una terra ricca e fertile nello spirito di chi vi vive.
Fiducia nella forza della Psicosintesi che appartiene davvero al mondo.

Ogni donazione sosterrà le spese del viaggio e della presenza al Congresso dei 12 della Psicosintesi in Africa.

Contatti

Per ulteriori informazioni scrivere una e-mail a: roma2012@psicosintesi.it

Per inviare proposte per il programma mandare una email a
program@psicosintesi.it

La Psicosintesi nel Mondo: problemi e prospettive di rete (R. Assagioli - 1967)

(Lettera inviata l'11 novembre 1967 ai presidenti, membri dei consigli direttivi ed agli altri collaboratori delle Fondazioni, degli Istituti e dei Centri di Psicosintesi).

Come la maggior parte di voi sa, al Quinto Congresso Internazionale di Psicosintesi, che si è tenuto a Roma nel settembre 1967, sono state sollevate alcune questioni relative al rapporto tra i Centri di Psicosintesi, già esistenti o da fondarsi, nei vari paesi e nelle diverse parti del mondo (per semplicità, uso la parola centri per indicare tutte le fondazioni, gli istituti e centri).

Alcuni di voi mi hanno chiesto di pronunciarmi in maniera definitiva sulla materia in questione, ciò che faccio ben volentieri, dal momento che mi offre l’opportunità non soltanto di dissipare dei malintesi, ma altresì di sottolineare ancora una volta la vera natura e lo “spirito” della Psicosintesi.

La Psicosintesi non è una dottrina né una “scuola” di psicologia; non è un particolare o speciale metodo di autorealizzazione, di terapia o di educazione.
Essa può essere indicata (non uso il termine “definita” poiché tutte le definizioni sono limitate e limitanti) essenzialmente come un atteggiamento generale e uno sforzo verso l’integrazione e la sintesi in tutti i campi, in particolar modo in quelli sopra menzionati. Potrebbe essere chiamata un “movimento”, una “tendenza”, uno “scopo”. Non esiste ortodossia in Psicosintesi e nessuno, a partire da me stesso, può proclamarsene il vero o autentico rappresentante, capo o leader. Ognuno dei suoi esponenti cerca di esprimerla ed applicarla come meglio è in grado di fare e chiunque ne legga o ascolti il messaggio o riceva beneficio dall’uso dei metodi della Psicosintesi potrà stabilire con quanto successo ciascun esponente ne ha espresso o ne esprimerà lo “spirito”.

Da questa premessa generale discende ovviamente la considerazione che la Psicosintesi non può essere rappresentata all’esterno da nessuna organizzazione o superorganizzazione. Come ho già espresso nel Congresso a Roma, il modello esteriore non deve essere quello di un “sistema solare” ma quello di una “costellazione” e, in particolar modo, nessun Centro può rivendicare la propria “internazionalità” più di qualsiasi altro. Tutti i Centri devono essere animati da uno spirito internazionalistico e devono lavorare internazionalmente, se se ne dovesse verificare la necessità.

Tuttavia, la funzione primaria e la preoccupazione principale di ciascun Centro devono essere anche quelle di lavorare quanto più intensamente possibile nella propria area geografica o specifica (terapeutica, educativa, culturale), di “cultiver son jardin”, per dirla con Montaigne.
Lo scambio reciproco di informazioni e la cooperazione tra tutti i Centri è, naturalmente, estremamente auspicabile e dovrebbe essere realizzata in misura sempre maggiore, e a questo scopo è stato costituito un Segretariato Internazionale, separato dai vari Centri di Psicosintesi.

Ma poiché le condizioni culturali, psicologiche, legali e materiali sono enormemente diverse nei vari paesi è consigliabile, anzi in realtà quasi indispensabile, che ogni Centro lavori in piena autonomia e libertà e che gli unici responsabili siano chi dirige questi Centri.

Se noi e quelli che in futuro prenderanno via via il nostro posto rimarremo fedeli a questi principi e a queste linee direttrici, potremo sperare di dare un valido contributo all’integrazione spirituale, psicologica ed esteriore dell’umanità. Tale integrazione rappresenta una sua urgente necessità e solo grazie ad essa possiamo contrastare i pericoli che attualmente la minacciano e favorire il manifestarsi di una nuova e autentica cultura e civiltà dell’uomo, un nuovo stile di vita.

Roberto Assagioli

L'immagine del Congresso

Tra le tante idee proposte, ci è sembrato che la Dea Roma, che tiene nella mano sinistra il mondo, fosse un buon simbolo per il lavoro del congresso

E’ un riferimento al luogo in cui il congresso si svolge, Roma, una città ricca di storia e di arte.

Nell’antichità la Dea Roma rappresentava l’aspetto divino dello stato romano, testimonianza di come per i romani antichi esistesse sempre un rapporto molto stretto tra il divino e il quotidiano.
E questo rapporto, o meglio la ricerca di un rapporto nuovo, proficuo, tra la dimensione micro, quotidiana, immanente e quella macro, spirituale, trascendente  è proprio quanto emerge dal brano della poesia di William Blake scelta come sottotitolo del congresso.

L’immagine della statua della Dea Roma posta sulla piazza del Campidoglio in Roma è stata rielaborata sostituendo il globo che tiene in mano con una visione fotografica del nostro pianeta, ad esprimere, con il suo effetto un po’ straniante, la relazione tra mondo e divino, tra l’oggi e il passato, tra tecnologia e arte ...

E infine, ci è parso di buon auspicio porre il nostro congresso sotto la protezione di una dea!

Organizzazione

COMITATO SCIENTIFICO

Daniele De Paolis (Presidente dell'Istituto di Psicosintesi)
Gianni Dattilo (Presidente Sipt)
Fulvio Leoni
Paola Marinelli
Piero Righelli

COMITATO ORGANIZZATIVO

Paola Marinelli
Laura Ferrea
Kylie Drew
Palma Lo Jucco
Graziella Gavioli
Stefania Menziani
Massimo Pedicone
Anna Rita Scolamiero
Rossella Rossati
Marina Turli
Maria Teresa Valento

COMITATO SCIENTIFICO ONORARIO INTERNAZIONALE

Alberto Alberti, Italia
Joann Anderson, Stati Uniti
Robert Anderson, Stati Uniti
Robert Bakker, Olanda
Ewa Bialek, Polonia
Carol Blanchard, Portogallo
Andrea Bocconi, Italia
Piermaria Bonacina, Italia
Kristina Brode, Germania
Molly Young Brown, Stati Uniti
Joan Evans, Gran Bretagna
Carla Fani, Italia
Piero Ferrucci, Italia
Dorothy Firman, Stati Uniti
Uta Gabay, Israele
Ann Gila, Stati Uniti
Bonney Gulino Schaub, Stati Uniti
Eva Louise Hamer, Canada
Sonoe Hiramatsu, Giappone
Mark Horowitz, Stati Uniti
Peter Hubbard, Nuova Zelanda
Isabelle Clotilde Kueng, Svizzera
Enzo Liguori, Italia
Manuela Melega, Italia
Tan Nguyen, Francia
Helen Palmer, Nuova Zelanda
Will Parfitt, Gran Bretagna
Walter Polt, Stati Uniti
Luce Ramorino, Italia
Massimo Rosselli, Italia
Margret Rueffler, Stati Uniti
Andrée Samuel, Brasile
Richard Schaub, Stati Uniti
Scott Thompson, Stati Uniti
Peter Stonefield, Stati Uniti
Judi White, Stati Uniti
Diana Whitmore, Gran Bretagna
Dennis Wynne, Stati Uniti
Thomas Yeomans, Stati Uniti

RINGRAZIAMENTI PARTICOLARI

Lucia Bassignana
Piero Caforio
Francesca Cavallo
Maddalena Colangelo
Susana Daiber
Rosella D’Amato
Livia Frischer
Eleonora Ievolella
Rossella Scaccia
Susie Seeley Rosselli
Siria Spolveri
Collaboratori del Centro di Psicosintesi di Roma

Visualizzazione

Cari amici,

si sta avvicinando il momento in cui ci incontreremo: gli organizzatori del Congresso ed altri partecipanti hanno iniziato a visualizzare ogni giorno una breve sequenza di immaginazione creativa per il Congresso, per sostenere e dar forza a questa realtà di incontro e di scambio di contatti, di conoscenze e di energie tra tutti noi.

Invitiamo tutti coloro che lo desiderano ad unirsi a noi, anche solo per 2 minuti al giorno, nella nostra immaginazione creativa per visualizzare un Congresso “in azione”, luminoso, pieno di energie, di scambi positivi e di interazioni produttive tra tutti, verso una maggiore presenza ed impatto della psicosintesi nel mondo per il benessere e lo sviluppo di tutti gli esseri umani.

Grazie anche per questo vostro prezioso contributo, e se volete diffondete anche ad altri questo invito.