ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

care amiche, cari amici

Care amiche, cari amici, siamo improvvisamente precipitati in un tempo in cui, giornalmente, ascoltiamo bollettini, che sembrano di guerra, con caduti, di cui, soprattutto dopo, potremo conoscere nomi e vicende; e con eroi, in trincea, negli ospedali o nei negozi di prima necessità o nelle attività indispensabili alla comunità. In quanto agli altri invece, cioè la maggior parte di noi, si cerca di fare la propria parte, rispettando le regole raccomandate; si mantengono gli impegni lavorativi attraverso canali informatici e si coltivano i legami sociali utilizzando la tecnologia, o altri strumenti di comunicazione (vedi i cartelli disegnati dai bambini, le varie manifestazioni di solidarietà da finestre e balconi e tutto quello che la creatività umana via via suggerisce). Stiamo vivendo un tempo di sospensione, in attesa del momento in cui si tornerà “alla normalità”. Molto è già consegnato alla riflessione sugli eventi e molto verrà elaborato in futuro. Si vedrà poi quali cambiamenti saremo in grado di operare e accogliere.

Il Centro di Psicosintesi, come il resto del paese, ha interrotto le attività calendariate e soprattutto ha sospeso la programmazione del XXXIII Congresso nazionale di Psicosintesi.Tuttavia anche qui, al Centro, alcune iniziative riprendono on line:
 
 Meditazione, secondo Assagioli                                 corso di Autoformazione
    

Condivisione di riflessioni                                             Autobiografie
    

A proposito del Congresso   
 
 Date e orari delle iniziative seguono nel calendario