ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

Innaffia i fiori non le erbacce - Tratta da “The Buddha’s Way of Happyness” Di Thomas Bien, Ph,D. 2010

Se stai innaffiando il tuo giardino, istintivamente concentri il flusso dell’acqua sui tuoi bei fiori.  Se c’è una zona di erbacce, non sprechi dell’acqua per innaffiare quel punto.  Fai del tuo meglio per evitare di bagnare le erbacce.

Accade lo stesso per la coscienza.  Puoi imparare a prenderti cura selettivamente dei semi positivi che sono dentro di te.  Ci sono già fin troppe erbacce.  Non bisogna incoraggiarle.

Per stimolare stati mentali benefici, cerca di fare delle esperienze che li favoriscano ed evita inutili esperienze che incoraggiano quelli nocivi.
Quando ti capita qualcosa di positivo, che ti fa sentir bene, sosta ed accendi la lampada della tua consapevolezza per assaporare ed apprezzare.
Se per esempio  noti il meraviglioso odore della  pioggia, invece di sfiorare questa esperienza senza apprezzarla interamente,  potresti prolungare il contatto con questa bellissima sensazione.  Fermati un istante e lascia che le tue narici sentano realmente il profumo della pioggia.
Se sei colpito dall’azzurro del cielo, attardati per un momento e respira consapevolmente inspirando quella splendida tonalità di azzurro.  Non allontanarti subito da queste sublimi esperienze, non trattarle come se fossero cose senza importanza.  Questa è la tua vita:  Godila!

Certe volte, scioccamente, innaffiamo le erbacce che sono dentro di noi.  Ci esponiamo volontariamente a cose tossiche e distruttive.  Quando ci sentiamo tristi tendiamo a nutrire la nostra tristezza ascoltando musiche tristi, bevendo troppo e passando in rivista i nostri pensieri tristi dentro di noi e con chiunque riesca ad ascoltarci. 

Proteggiti dalle esperienze che nuocciono alla coscienza..….  E’ importante sorvegliare  l’impatto reale che le cose hanno su di te  ed impedir loro di ‘colonizzare’ la tua coscienza, anche se si tratta di cose molto alla moda o che i critici reputano  artistiche.

Se capirai bene questo non vorrai continuare ad esporti a quel genere di esperienze. Ci sono molte cose belle al mondo.  Perché focalizzarsi così tanto su quelle potenzialmente distruttive ?

 

 

 

 

Milano, 5 settembre 2017
(traduzione di Rosella Damiani - Counselor di Base - Sportello d'ascolo e Cineforum)