ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

Archivio Assagioli

Il lavoro di riordino e catalogazione del materiale di scritti, tra cui molti autografi, appartenente a Roberto Assagioli è la prosecuzione di quello già iniziato nel 1974 da Piero Ferrucci, che ha prodotto l’attuale Archivio Assagioli conservato nello Studio di Roberto Assagioli al primo piano della sede dell'Istituto a Firenze, che tuttora attrae visitatori e ricercatori anche dall’estero.
Una nuova stanza del primo piano è stata destinata ad accogliere questa ulteriore parte dell’Archivio Assagioli.
Si tratta di un patrimonio considerevole di appunti, riflessioni, corrispondenza internazionale, che testimonia la vastità dei rapporti e l’ampiezza degli interessi del fondatore della Psicosintesi.
Gli scritti sono in diverse lingue e spaziano da piccole note autografe sui temi più disparati della crescita dell’anima umana a testi completi spesso inediti.
Il lavoro richiede l’esame puntuale di ogni elemento e la catalogazione per arrivare ad una accessibilità e una fruibilità da parte di chi desidera entrare in contatto con le modalità di lavoro di Roberto Assagioli ma anche con le sue fonti ispirative.

L'Archivio Assagioli è online nel sito www.archivioassagioli.org, nel quale sono visualizzabili le immagini di migliaia di manoscritti e documenti lasciati da Roberto Assagioli e conservati nella sede dell’Istituto di Psicosintesi, in Via San Domenico 16 a Firenze.
Una attività “in progress”, che rende disponibile alla consultazione nuovo materiale di grande interesse per gli operatori della psicosintesi e non solo.

Sito dell'Archivio online: www.archivioassagioli.org