ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

Manuale di Psicosintesi

Il cuore teorico dell'opera di Assagioli

Pier Maria Bonacina

Xenia Edizioni 2010

Da quando Roberto Assagioli fondò il suo approccio psicologico all'essere umano, che chiamò Psicosintesi, la sua stimolante psicologia ha interessato un pubblico sempre più vasto, attratto da una prospettiva dell'uomo densa di auto-riflessione, comprensione di se stessi e slancio verso il futuro.

Con la sua lunga esperienza professionale, culturale e umana, e nutrito, quasi in egual misura, dalla cultura e dalle scienze occidentali così come dal pensiero orientale, nei suoi scritti è presente l'intenzione di informare, aiutare e accompagnare gli uomini che, mossi da insoddisfazione e "non senso esistenziale", cercando una risposta alle domande sul proprio esistere e sulla propria realtà ultima, hanno intrapreso un cammino di crescita in questo nostro tempo inquieto e ricco di molteplici e contraddittorie sollecitazioni.

Oltre all'inconscio inferiore di Freud e a quello collettivo di Jung, egli esplora, infatti, le forze luminose dell'inconscio superiore, delle sfere transpersonali, poiché l'uomo, come punto di incontro fra visibile e invisibile, comprende non solo la dimensione fisica e psichica, ma anche quella spirituale.

Lo scopo di questo testo è di offrire il panorama che la Psicosintesi prospetta della complessa realtà della psiche, e di proporre un inquadramento teorico per la lettura dei testi del suo fondatore, dei testi che furono le fonti del suo pensiero e delle opere dei suoi allievi e seguaci. Di addentrarsi, capitolo per capitolo, con possibile chiarezza e concisione, nelle nozioni fondamentali della Psicosintesi e di integrare i campi rimasti sfumati nella ricerca.