ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli

La nuova volontà

Un'indagine teorica e pratica

Piero Ferrucci

Ed. Astrolabio - Ubaldini 2014

A differenza di pensieri ed emozioni, che possono essere antichi e radicati, la volontà nasce ogni volta nuova. Usarla ci riconduce al qui e ora, al centro di noi stessi.
La volontà descritta in questo libro è nuova anche perché si differenzia radicalmente dal concetto antico della volontà come atteggiamento forzoso e autoritario.
Qui la volontà è descritta nella prospettiva della psicosintesi di Roberto Assagioli, che per primo la riportò al centro della psicologia: è una funzione che può affrancarsi da
condizionamenti e abitudini, diventando libera.
Fino a pochi anni fa di volontà si parlava poco in campo scientifico. Ora è spesso oggetto di ricerca, magari chiamata con un altro nome: autoregolazione, resilienza, funzione esecutiva, efficacia, autonomia. L’autore si collega a studi svolti su questi soggetti nei campi della psicologia e nelle neuroscienze, ma fa spesso riferimento anche a miti, filosofie e antiche tradizioni. Non stupisce che della volontà e dei suoi molti aspetti si parli in vari ambiti: è alla base delle nostre scelte, e, più di ogni altra funzione psichica, rappresenta ciò che noi siamo e ciò che vogliamo diventare.
Un deficit di volontà può produrre disagi, squilibri e patologie. Può portare a un senso di scoraggiamento e inferiorità, a un’insicurezza cronica, a un’inconcludenza e a una frammentazione che minano la nostra esistenza.
Ma il rimedio c’è. La volontà può essere sviluppata, e questo libro mostra alcune delle maniere in cui ciò è possibile, fornendo anche esempi e tecniche per facilitare questo compito. Una volontà integra ed efficace può diventare la base di un nuovo inizio nella vita di ognuno, può aiutarci nei nostri progetti e nei nostri rapporti, e anche essere utile a chi percorre un cammino spirituale.