ISTITUTO DI PSICOSINTESI
fondato da Roberto Assagioli APS

Workshop - Sessione A

Venerdì 22 giugno 2012
ore 9.45-12.45

A1
ROBERT ANDERSON (USA)
Esplorare l’inconscio collettivo COMPLETO
Sia Roberto Assagioli che Carl Jung si sono interessati dell’Inconscio Collettivo. Negli ultimi anni la scienza corrente ha superato i propri limiti con la pubblicazione di studi ed esperimenti di verifica sull’efficacia della preghiera, gli effetti potenti della visualizzazione, la conferma delle premonizioni, e l’efficacia di una moltitudine di terapie prive di contatto come di contatto terapeutico. La Visione Remota, coincidenze oniriche documentate, e l’inspiegabile fenomeno dell’esperimento della doppia fenditura (di Thomas Young), ci portano ad allargare il nostro modo di pensare. La discussione aperta sui quanti di energia che si muovono più velocemente della luce, la possibilità di un “multiverso” e l’invocazione di un’onda di probabilità nella fisica delle sub-particelle ci spingono anche ad espandere gli orizzonti della nostra esperienza oltre i limiti dell’ovoide della Psicosintesi.
Alcune esperienze personali saranno incluse in questo workshop nel quale i partecipanti avranno l’opportunità di condividere le proprie “esperienze al di là dei limiti dello schema dell’ovoide” in sicurezza e con la piena accettazione del gruppo riunito.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

A2
PENELOPE ANDRADE (USA)
Medicina Emotiva ai raggi X: un approccio bio-psicosintetico
Le emozioni, progettate dalla natura come imperativo all’azione, racchiudono informazioni importanti per la nostra sopravvivenza e anche per connetterci con ciò che ha più valore per la nostra vita e per il nostro spirito. Anche quando non le esprimiamo o non le riconosciamo, le emozioni causano sottili cambiamenti nelle viscere, nei muscoli, nell’umore e nella capacità di una nostra risposta di tipo relazionale e spirituale. In alcune persone la paura di essere sopraffatti dalle emozioni e dall’irrazionalità e/o dall’energia neurobiologica paralizzante dei traumi, porta ad annientare la consapevolezza, scindendoci da questa essenziale risorsa umana e spirituale. Questo workshop offre un nuovo modello per guarire questa scissione emotiva interiore ed anche un supporto per recuperare la nostra capacità di agire nel mondo in modo efficace, presente e in linea con il nostro spirito. Ad integrazione della visione del Sé Immanente/Trascendente di John Firman e Ann Gila, della teoria dell’attivazione/disattivazione emotiva di tipo Bioenergetico e Biodinamico, e della risoluzione del trauma di Esperienza Somatica, i partecipanti avranno l’opportunità di apprendere, dal punto di vista teorico ed esperienziale, come lasciare che il corpo li conduca ad uno stato di completezza e trasformazione.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese

A3
LORELLA P. BETTI, ALESSANDRA G. MARSON (Italia)
Suoni e Parole
“Suoni & Parole” è un workshop agile e creativo che utilizza la Scrittura e la Musicoterapia per far entrare in relazione i partecipanti con le proprie funzioni psicologiche e i diversi aspetti del proprio mondo interiore. Durante il workshop verranno utilizzati esercizi di Scrittura Creativa, appositamente ideati per esplorare e contattare “differenti aspetti” dei propri “contenuti interiori” e tecniche di Musicoterapia, rivolte all’ascolto consapevole delle molteplici “vibrazioni” e “risonanze” dell’Anima. Tramite i suddetti esercizi verrà amplificata nei partecipanti la capacità di osservare e di esprimere attraverso, appunto, “Suoni & Parole” alcune parti di sé, creando per ogni aspetto contattato un “Poema Sonoro”. Il workshop è guidato da due conduttrici che nella vita si occupano professionalmente dei due settori artistici che verranno affrontati durante questo percorso: Musica & Scrittura: un binomio ideale per un viaggio esplorativo-evolutivo all’interno di sé.
Esperienziale
Lingua: Italiano

A4
MOLLY BROWN (USA)
Coraggio e compassione in tempi di crisi
Constatiamo al giorno d’oggi che un grande disfacimento si è diffuso in tutto il mondo, causato principalmente dalla bramosia e dall’arroganza dell’uomo. Allo stesso tempo, un numero incalcolabile di persone manifestano in tutto il pianeta contro l’oppressione e la distruzione, invocando una Grande Svolta per un mondo più giusto, cooperativo e sostenibile. In questo workshop trarremo dalla Psicosintesi, dall’Ecopsicologia e dal Lavoro Che Ci-Riconnette (come elaborato da Joanna Macy) quelle forze necessarie per affrontare con coraggio, compassione e saggezza questo periodo di crisi globale.
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A5
HAZEL CAREY (UK), MARIELLA LANCIA (Italia), ROSI ROBERTAZZI (Italia)
Programma WYSE Anziani: ridefinire il ruolo degli anziani in un mondo che cambia
I Presentazione del programma Wyse Anziani: origini, finalità, metodi e collegamenti con la Psicosintesi
II Esercizi esperienziali e tecniche utilizzate nei Programmi Wyse Anziani:
a) Cerchio dei problemi (esplorare e affrontare le nostre preoccupazioni e i timori dell’invecchiamento)
b) Esercizio: Incontrare il Vecchio Saggio, per intuire come il ruolo del Vecchio debba cambiare per soddisfare le esigenze della prossima Era, seguito da discussione di gruppo
c) Cerimonia del Tempo (all’aperto): convocazione degli antenati e gli esseri del futuro
d) Lavoro artistico: disegnare un simbolo dell’essere anziani in un mondo che cambia
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A6
GIOVANNI DE GREGORIO , MASSIMO RUSSO (Italia)
La via del possibile. Modello di accoglienza per i minori socialmente svantaggiati: la Comunità Alloggio “Namaskar”
I ragazzi che giungono in Comunità sono stati spesso abituati alla paura di esprimersi, ad un senso di inadeguatezza personale, all’imprinting della sfiducia nelle proprie possibilità. Come poter sperare in uno sviluppo e in una trasformazione del ragazzo se prima non lo si vede per quel che può diventare?
Anche per l’educatore, il disorientamento iniziale per “colui” che ha di fronte, può essere superato attraverso uno sguardo in divenire che tiene in considerazione non solo quello che il ragazzo mostra di essere in quel momento, ma soprattutto quello che in realtà può diventare; tiene conto del materiale grezzo che ha di fronte, ma in vista del prodotto finito che può realizzarsi. Non importa conoscere in anticipo quale sia il prodotto finito, ciò che conta è favorire il processo che porta a realizzarlo e che spinge a svelarne spontaneamente le diverse fasi di attuazione. Aiutare il ragazzo a ‘sbocciare’ significa, appunto, credere che in determinate condizioni ne abbia la possibilità, e molto probabilmente queste condizioni non sono ancora ‘accadute’. La Comunità alloggio diviene allora lo strumento catalizzatore ed il luogo ove iniziare a “far accadere” tutto ciò favorendo una sintesi di accoglienza, empatia, rispetto e autorevolezza, che rompa i vecchi “circoli viziosi…”
Esperienziale - Teorico
Lingua: Italiano

A7
UTA GABAY, EFRAT TENNENBAUM, YEOSHUA STARRET (Israel)
Psicosintesi a Gerusalemme
Un aspetto del lavoro di Assagioli meno conosciuto è l’aver applicato il modello Psicosintetico agli enti nazionali, in particolare al popolo ebraico. Come rivela una recente ricerca negli archivi di Assagioli, egli vi dedicò molto lavoro, sia a livello privato che pubblico, per molti anni. Un gruppo di Gerusalemme ha ripreso questo lavoro già in atto, della Psicosintesi del popolo ebraico, e lo sta sviluppando ulteriormente.
Questi i temi del workshop:
• La ricerca e il lavoro pubblico di Assagioli sul popolo ebraico
• Psicosintesi a Gerusalemme
• “L’indagine Psicoenergetica” - un metodo meditativo da noi elaborato per lavorare con la personalità e il potenziale dell’Anima di un gruppo o di un entità nazionale, in questo caso il popolo ebraico.
Si tratta di una presentazione di gruppo fatta dai membri del Centro Hechal per la Spiritualità Universale in Gerusalemme, che comprenderà una lezione, un esercizio di meditazione guidata e un dibattito.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Inglese / Italiano

A8
JOANNE GRAHAM-WILSON (France)
Un nuovo inizio
La disoccupazione è l’argomento del giorno per tutti i media e costituisce una grande fonte di paura e preoccupazione per le popolazioni di tutti i paesi. Con una popolazione mondiale in aumento e l’intensificarsi delle crisi economiche, anche la disoccupazione è in aumento. Trovarsi disoccupati, soprattutto per tempi lunghi, si trasforma in un periodo di tale insicurezza in se stessi che può essere necessario lavorare sull’identità prima di riuscire ad impadronirsi degli aspetti pratici utili per sostenere con successo un colloquio di lavoro.
Questo workshop condensa 42 ore di formazione in una speciale sessione esperienziale di 3 ore, per mostrare come il disoccupato possa superare le sue insicurezze personali, in modo da essere chiaro nell’espressione delle sue necessità e in grado di rassicurare un agente o i futuri clienti.
Prima di sviluppare una strategia che dia una prospettiva del mercato del lavoro, i candidati imparano a riconoscere:
• le loro qualità e i loro successi e come sentirsi a proprio agio parlandone;
• il tipo di lavoro che rappresenta un punto di congiunzione tra le competenze acquisite e le realistiche aspirazioni;
• dove e come trovare il lavoro ideale, la metodologia strategica e gli stimoli alla motivazione;
• gli atteggiamenti che rassicurano mediatori e datori di lavoro; come prepararsi psicologicamente e spiritualmente a un colloquio;
• se sono sufficientemente qualificati rispetto alle necessità del committente; saper dire di “No”.
Esperienziale
Lingua: Inglese

A9
STEPHANIE GUASTELLA LINDSAY, LORI RICHLOFF (USA)
Esprimere le nostre subpersonalità attraverso il corpo COMPLETO
Le arti espressive possono essere usate per attivare sia le nostre sub-personalità che quelle degli altri e per trasformare le nostre relazioni e quelle degli altri con le loro sub-personalità. Attraverso il movimento, la danza, l’improvvisazione, il disegno, la scrittura creativa, il dialogo poetico, i partecipanti in questo workshop esperienziale saranno guidati in un processo di disidentificazione e lavoreranno in modo profondo con una sub-personalità da loro scelta; scopriranno inoltre che ogni sub-personalità ha una sua storia, una sua mitologia personale, da svelare.
Esperienziale
Lingua: Inglese /Italiano

A10
INGRID GUNBERG
(Sverige)
Costellazioni e Psicosintesi
In questo workshop prenderemo in esame sia il coinvolgimento del terapeuta nel proprio sistema, sia quello del cliente, allo scopo di capire dove si possa trovare un’apertura verso le soluzioni. Servendoci della pratica delle Costellazioni con un esempio dal vivo, andremo alla ricerca di quelle resistenze nascoste che impediscono il procedimento della terapia, come l’invischiamento, il distacco, il sostegno o la sua mancanza. I risultati saranno sia di tipo personale che professionale mettendo in evidenza ciò che emerge dalle profondità più nascoste. Avremo tempo per analizzare due o più casi.
Le Costellazioni sono un mezzo potente e unico per risolvere problemi molto pesanti con modalità che indicano in maniera sensibile e semplice come vedere con occhi nuovi.. Il fondatore delle Costellazioni, Bert Hellinger, definisce questa pratica anche “Ordini dell’Amore” e dice: “Quando comprendiamo le leggi sistemiche che permettono all’amore di dispiegarsi, possiamo essere in grado di aiutare le famiglie e le persone che soffrono a trovare delle soluzioni. È profondamente commovente osservare i clienti che si avvicinano agli Ordini dell’Amore sciogliersi in modo spontaneo in un amore dolce e intimo persino dopo una vita di odio, rabbia ed abusi.”
Esperienziale
Lingua: Inglese

A11
ELKE F.GUT (Schweiz), ANTON FIECHTER (Italia)
Psicosintesi e Astrologia
Con il metodo della Psicosintesi può essere trovato un parallelo con l'astrologia? Esiste una relazione tra i tre livelli della personalità: fisica, emotiva e mentale ed i pianeti astrologici Saturno, Luna e Sole? Come può essere applicata la disidentificazione dal punto di vista astrologico? I pianeti transpersonali Urano, Nettuno e Plutone - un tentativo di interpretazione psicosintetico. Come può essere interpretata con l'astrologia psicosintetica la volontà in un esempio di tema natale? Queste domande saranno affrontate e trattate nel workshop.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Tedesco / Italiano

A12
MASSIMILIANA MOLINARI, ELODIE MIGLIORINI (Italia)
Dagli stereotipi agli archetipi: dalla dipendenza all'unità - una proposta psicosintetica per le dipendenze affettive
Il lavoro si propone attraverso tecniche a mediazione corporea, artistica e immaginativa di fare esperienza in gruppo di riconoscimento da parte dei partecipanti degli stereotipi di genere, attuando un processo di disidentificazione da essi, in un percorso che si snoderà fino a raggiungere un contatto consapevole con gli archetipi del maschile e femminile in risonanza con il mondo interno dei singoli, per concludere con un momento meditativo sull'unione interna e Unione con l'Universo attingendo anche ai principi di fisica quantistica dell'entanglement.
Esperienziale
Lingua: Italiano

A13
FRANCESCA PECCI (Italia)
Il mito di Proserpina e la trasmutazione dei limiti attraverso il Teatro Evolutivo
Il Teatro Evolutivo è un processo di Crescita Personale che, nella fase iniziale, aiuta a sviluppare una personalità integrata e, nelle fasi successive, accompagna ad andare oltre la personalità per accedere ad una dimensione più elevata della Coscienza, con Qualità proprie, creando Armonia e Bellezza. Il substrato teorico del lavoro proposto è la dimensione dei Miti Greci e dei Misteri Eleusini ed in particolare, la prova che viene affrontata e sostenuta nel Mito di Ciane e Proserpina: il Mito ci descrive simbolicamente il percorso che la Coscienza umana deve compiere per evolvere e ci ricorda il contributo che la Psicologia può offrire in tal senso. Durante il Workshop, i partecipanti avranno modo di condividere il Mito ed il suo senso sottile, attiveranno un brain-storming e accompagnati dal conduttore dell'esperienza, creeranno una serie di rappresentazioni con la tecnica dell'improvvisazione. Nelle scene, ogni partecipante avrà modo, sia di esprimere se stesso ed i propri punti di tensione, sia di nutrire ed attivare una dimensione di lavoro di Gruppo.
Esperienziale -Teorico
Lingua: Italiano

A14
PIERO RIGHELLI, NURIEL FRANSOSA (Italia)
Psicosintesi e Coaching: costruire il futuro
La psicosintesi e il coaching hanno molti punti in comune, come "prassi del cambiamento". Entrambe possono essere proposte a persone o gruppi che vogliano raggiungere nuovi obiettivi, personali od esistenziali, per costruire il proprio futuro. Entrambe facilitano il passaggio dallo stato presente ad uno stato desiderato, mettendo l'accento sulla responsabilità dell'individuo, sulla sua parte creativa e sull'uso della volontà (anche come fattore di "scelta"). Favoriscono e sostengono il processo di auto-realizzazione delle persone. La psicosintesi può arricchire il coaching di prospettiva, profondità, visione, tecniche e metodi. Il coaching può arricchire le prassi della psicosintesi con le sue peculiari modalità nel confrontarsi, domandare, far emergere le risorse della persona o del gruppo. La sinergia fra coaching e psicosintesi permette lo sviluppo di un nuovo tipo di professionalità psicosintetica che può agire in nuove aree lavorative, rispondendo a una forte richiesta già presente. Nel workshop sperimenteremo praticamente punti di contatto e punti di sviluppo dell'incontro tra psicosintesi e coaching, gli strumenti comuni e quelli specifici, ed esploreremo le possibili prospettive future.
Esperienziale - Teorico
Lingua: Italiano / Inglese

A15
WILLIAM PENNELL ROCK (USA)
Neo-Esorcismo: rapportarci col nostro Sabotatore interiore COMPLETO
In ognuno di noi c’è una forza che genera l’Ombra, il cui intento è quello di indebolirci fino a distruggerci, presentandoci delle prove che possono essere superate soltanto da quelli di noi che sono psicologicamente in forma. La brutta notizia è che questo Sabotatore, un essere ambiguo che si serve di modalità che superano ogni immaginazione, reso molto più potente dalla nostra assoluta cecità nei suoi riguardi, più o meno governa la nostra vita. La buona notizia è che ogni nostra avventura e ogni storia d’amore ci indica come trasformarlo. Le sottostanti forme archetipiche rimandano al metodo della Psicosintesi, attraverso cui ci confrontiamo con questo spregevole Sabotatore, riappropriandoci di questo potere essenziale, riabilitandolo e reintegrandolo nella nostra interezza. I partecipanti ai workshop “ORIGINI” arrivano ad accorgersi che stanno vivendo un loro mito personale, nel quale questo potere che vuole sabotare la loro vita deve essere affrontato e trasformato. In questo workshop di 3 ore avrete la possibilità di sperimentare quella parte del Processo ORIGINI chiamata “neo-esorcismo” che mette a nudo il vostro Sabotatore e il suo modo di operare. Il lavoro comprende il diventare testimoni del vostro auto-sabotaggio, energicamente incorporando ed esprimendo il suo personaggio archetipico, e cioè il vostro Sabotatore, con la presa di coscienza che esso viene alimentato dalla vostra stessa Energia, il disporre della quale dipende alla fin fine solo da voi stessi. Venite se avete il coraggio di osare!
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A16
RENZO ROSSIN (Italia)
Le radici oniriche del futuro – Il sogno nell’educazione e nella crescita personale
Il sogno ha alimentato attraverso i millenni l‘evoluzione della nostra specie, accogliendo e rielaborando creativamente le esperienze diurne, aprendo le porte dell'intuizione su diversi piani, favorendo scoperte e invenzioni in tutti i campi. Una maggiore attenzione e un uso più saggio degli insegnamenti offerti nella "scuola della notte” possono offrirci ancora, fin da bambini, immagini e idee ispirate e preziose per lo sviluppo individuale e collettivo,aprendo ai giovani la via naturale al linguaggio dei simboli e agli adulti la rivalutazione dell'attività psichica più agilmente connettiva fra le funzioni della psiche, la più fedelmente disponibile alla volontà.
Esercitazioni: - Usare bene i sogni a casa e a scuola - Social dreaming e intuizione del futuro.
Esperienziale
Lingua: Italiano / Inglese

A17
ARON SALTIEL (Österreich)
Il lavoro delle Costellazioni nel counseling e nella terapia in Psicosintesi
Il lavoro delle Costellazioni (spesso chiamate “costellazioni familiari”) si rivela essere un metodo efficace per rappresentare le relazioni tra le persone, quali i partner, i membri di una famiglia, i membri di un gruppo. Possiamo prendere in considerazione anche elementi intra-personali, come le sub-personalità, l’Ego, l’Io, il Sé, e osservare la loro relazione mentre le persone che li rappresentano interagiscono, il che può rivelarsi utile nelle strategie di gestione dei conflitti o di soluzione dei problemi, anche per avere una più profonda comprensione di se stessi, del “passo successivo” nella propria Psicosintesi personale.
In questo workshop sperimentale lavoreremo usando esercizi che mostrano l’uso delle costellazioni nel contesto della Psicosintesi.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A18
MANOLIS SKOULIKAS (Hellas)
Fra speranza e fatalismo - L'archetipo del guaritore in tempo di crisi
In questi tempi di crisi siamo sollecitati, come psicoterapeuti, ad aiutare i nostri clienti ed altre persone ad affrontare la perdita, ad esprimere sentimenti di rabbia, di colpa, di dolore e a trovare un "senso" a situazioni traumatiche. In questo viaggio dell'anima affronteremo l'archetipo del fatalismo con le sue cinque teste: paura, senso di colpa, disperazione, cinismo e rassegnazione. Alla ricerca di una forza opposta per contrastare tutto questo, scopriremo l'archetipo della Speranza attraverso l’antico mito greco del "Vaso di Pandora". Ci occuperemo delle tecniche contro la manipolazione dei mass media e ci concentreremo sui modi per recuperare il rispetto per l’umanità, agendo dal nostro vero centro, l’occhio del ciclone in tempi di continuo degrado del valore dell’uomo e dei valori umani.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano

A19
SCOTT THOMPSON , LAWRENCE WINTERS (USA)
Il dialogo a un bivio: guarigione sociale tra Veterani e Civili
Come le matrioske una dentro l’altra, noi esseri umani abitiamo e ci esprimiamo attraverso molteplici identità psicologiche e sociali. La Psicosintesi ha fatto tanta strada ed è un metodo eccellente per contribuire ad una maggiore armonia tramite la nostra guarigione psicologica. La prossima frontiera è la Guarigione Sociale: una guarigione che sta al di là dei confini della nostra vita psicologica; esiste sotto forme di identità sociali tra le persone, i gruppi e le nazioni. Attraverso l’utilizzo di processi di guarigione psicologica e sociale all’avanguardia, questo workshop esperienziale mostrerà un’applicazione della guarigione sociale tra due identità che restano dolorosamente separate l’una dall’altra. La nostra attenzione verterà sulla scissione irrisolta tra soldati veterani e civili in ogni paese. Ci stiamo rendendo conto che la guerra tocca la vita di tutti. Forse più di qualsiasi singola impresa sociale la guerra forma il carattere di individui, famiglie, culture e nazioni. Eppure il ruolo mitico della guerra nella vita di una nazione spesso nasconde le ferite che infligge a tutti i membri e in tutte le dimensioni sociali. La guarigione sociale tra Veterani e Civili è un’esplorazione consapevole dell’impatto della guerra su entrambi i gruppi, ciascuno avendo qualcosa di vitale per l’altro.
Esperienziale
Lingua: Inglese / Italiano