WORKSHOP

Workshop - Sessione A

Venerdì 3 giugno 2016
ore 10.40-13.00

Workshop all’aperto
A1 COMPLETO
JOËL NIEMANN (USA)
Shamanic travel of soul recovery (Viaggio shamanico di salvataggio dell’anima)
Proposta di un workshop di viaggio sciamanico di recupero dell'anima, con un tamburo, secondo gli insegnamenti sintetici di Michael Harner.
Ci si sdraia per terra, all'aperto. Aperti a tutto.
Un must nelle pratiche sciamaniche per recuperare all'interno del proprio mondo interiore, le parti ferite della propria anima.

Workshop
A2 COMPLETO
LUCIA ALBANESI
(Italia)
L’abbraccio che integra, sulle note del Tango
Laboratorio di BIO-PSICOSINTESI
Nella sua storia il tango porta intrinsecamente l'esperienza di integrazione culturale e saranno proprio le sue atmosfere musicali a sostenere un percorso di conoscenza di se stessi attraverso l'incontro con gli altri. Saranno proposti esercizi di visualizzazione, meditazione, esercizi corporei e condivisioni.
Per partecipare non sono richeste competenze di danza, sarà sufficiente mettersi in gioco, aprirsi al contatto e farsi coinvolgere nell'abbraccio. Sono benvenute anche persone con disabilità fisica,
E' richiesto abbigliamento comodo, tappetino o telo per lavorare a terra.

A3
KRISTINA BRODE
(Germania)
Stopping the new Crusades. Invitation to an experiment (Fermare le nuove Crociate. Invito ad un esperimento)
"Normalmente abbiamo bisogno di una certa quantità di disperazione, prima di essere pronti per Dio / Dea".  Marianne Williamson.
Utilizzare la memoria del luogo per scoprire le ferite che risalgono a 800 anni fa. Percorrere  un viaggio nel tempo per sanare la scissione tra potere religioso e laico nella storia sull'esempio dell'Imperatore Federico II e Papa Gregorio IX.
Per guarire nel tempo e nello spazio le radici della lotta è necessario da parte vostra l'impegno a:
- far parte della guarigione
- porvi al servizio
- assumervi la responsabilità.

A4 COMPLETO
PETRA GUGGISBERG NOCELLI (Italia)
Passato, presente, futuro: l’Eterno danza nel tempo
Il percorso proposto intende proporre ai partecipanti uno spazio per riflettere ed interrogarsi sul loro rapporto con le dimensioni del tempo: passato, presente e futuro.
E l'eterno? Come risuona in noi? Come orienta la nostra vita? Come contattarlo ed incarnarlo?
È previsto anche un breve momento teorico di rilettura delle mappe della psicosintesi (ovoide e stella) alla luce del tema  del congresso.

A5 COMPLETO
JEAN LESCOUFLAIR
(Spagna)
Psychosynthesis and Transformed Sexuality in the Post-modern Era (Psicosintesi e la mutata sessualità dell’era post-moderna)
La sessualità al giorno d'oggi viene modellata dalla società dei consumi. Ed oltre a questa immagine artificiale è raramente offerta una vera e propria educazione sessuale come un processo di crescita e consapevolezza.
Dalla visione della  Psicosintesi, abbiamo integrato in molti anni di esperienza il nostro programma di apprendimento ESCE, che dura più di due anni.
Il nostro lavoro si propone di scoprire le sub-personalità emerse per quanto riguarda la sessualità, incoraggiando i partecipanti a interagire con loro attraverso esercizi ludici e la creazione di nuovi modi individuali con l'aiuto della volontà. Essa abbraccia sensazioni, emozioni, pensieri, desideri, intuizione e immaginazione.
Durante il processo o alla fine può sorgere un'altra esperienza della sessualità, più umana, globale e più ricca.

A6 COMPLETO
AUDREY MCMORROW (USA)
How to get Unstuck! Three Techniques for Polarity Processing (Come sbloccarsi! Tre tecniche di elaborazione della polarità)
Non c'è bisogno di guardare lontano per vedere la polarità ovunque nel nostro mondo – bene contro male, giusto contro sbagliato, nero  contro bianco, stati rossi contro stati blu, e così via, all'infinito.
Se guardiamo dentro di noi, cominciamo a vedere quelle stesse polarità che si sviluppano nella nostra vita quotidiana. Alcuni esempi potrebbero essere: vittima contro tiranno, pigrizia contro mania del lavoro, cura contro apatia, vincere contro perdere.
Queste polarità attecchiscono a causa dei nostri ego limitati, inconsciamente condizionati. È sorprendente notare che tutte le condizioni su entrambi i lati di una polarità casualmente si trasformano nel loro opposto dando loro tempo sufficiente! Tuttavia, è possibile trovare l'unità di fondo insita in tutte le coppie di opposti dentro di noi, fatto  che a sua volta porta a uno stato espanso di coscienza e una maggiore illuminazione. Questo workshop presenterà tre metodi per elaborare le polarità che ci possono liberare dall’essere bloccati sul passato e dal lottare con i nostri obiettivi per il futuro.

A7 COMPLETO
TAN NGUYEN (Francia)
There is not path. Through your walking, the path is being created. A workshop on radical self-acceptance (La via non esiste, ma si crea attraverso il tuo cammino)
Il poeta Antonio Machado ci dice: viaggiatore, non vi è alcuna via. E’attraverso il vostro camminare che si crea la via.
La via si crea attraverso la reale accettazione di noi stessi, in ogni nuovo singolo respiro, nella nostra continua consapevolezza sensoriale ed emozionale, in ogni pensiero/immagine nella nostra mente, in ogni nuova azione/direzione che stiamo prendendo.
La via è il processo della nostra vita che si svolge col suo proprio ritmo. Quanto più siamo sintonizzati con questa consapevolezza, tanto più il processo di creazione diventa la nostra guida interiore, una presenza vivente al nostro interno che ci collega con l'intera Creazione.
Allora, possiamo giungere alla realizzazione che ogni esperienza del passato si inserisce nel nostra  vita e non vi è alcuna necessità di rinnegare parti di noi stessi. Possiamo immaginare il nostro processo della vita come un flusso continuo, ad esempio una singola pennellata data da un pittore.
Questo workshop si riferisce alla intuizione di Roberto Assagioli "Psicosintesi, per l'arte e l'armonia della vita", alla filosofia di Maria Zambrano, alla creazione del significato di Carl Rogers e Eugene Gendlin. Il workshop prevede una dimostrazione di applicazioni per la pratica clinica.

A8 COMPLETO
ELISABETTA RASPINI (Italia) e JANET DERWENT (Gran Bretagna)
The Synthesis of the Heart- Another step on the Way for the Future (A 60th Anniversary Celebration of GCM)(La sintesi del cuore. Un altro passo verso il futuro (60° anniversario del GMC)
60 anni fa Roberto Assagioli regalò al mondo il lavoro del Gruppo per Meditazione Creativa e le Leggi e i Principi dell’Anima. La vitalità di queste leggi e dei principi indica la 'via verso il futuro'.
Essi offrono un altro passo sulla strada del proprio riconoscimento del Sé come parte di quei regni della realtà in cui i principi di universalità, sintesi e completezza può essere possono essere rivelati.
Da questi riconoscimenti deriva una crescente consapevolezza delle potenzialità insite in una vita di servizio. In effetti, noi siamo partecipi e co-creatori in un campo di coscienza in evoluzione. Questa saggezza è un tesoro raccolto sperimentalmente durante la vita quotidiana. In questo workshop, e lavorando con le leggi e i principi del cuore e dell'anima, esploreremo il servizio spirituale della meditazione creativa, che permette a ciascuno di noi di diventare a poco a poco sensibile a questa “nuvola di cose riconoscibili”, che è la nostra “conoscenza del cuore”.

A9 COMPLETO
JAN TAAL (Olanda)
The Three Stages of Imagery (I tre stadi dell’immaginazione)
L’immaginazione è il funzione cardine della psiche. Ogni azione, ogni nuovo passo nel nostro sviluppo è generato dalla nostra immaginazione di esso. Il mondo interiore della nostra immaginazione è l'arena centrale all'interno della quale diventiamo chi siamo e dove possiamo esplorare le nostre possibilità.
Ci sono tre fasi di padronanza nell’immaginazione. Nella prima fase si arriva a conoscere le nostre immagini e ad iniziare a capire come influenzano la nostra esistenza. Al secondo stadio si impara a navigare e far fronte alle nostre immagini, con conseguente sviluppo e  trasformazione di noi stessi. Questa è la fase in cui si fanno più azioni terapeutiche e vi è la crescita personale. In ultima analisi alla terza fase possiamo renderci conto di essere noi stessi la fonte più creativa del Tutto, il Sè Superiore.
Nel workshop le tre fasi saranno illustrate da materiale immaginario dalla preistoria, il medioevo, la neuropsicologia e i clienti del 21° secolo. La seconda parte del workshop sarà esperienziale. Un ampio spettro di tecniche e approcci saranno esaminati e messi in pratica

A10
GIEL LUICHJES (Olanda)
Short term Integrative Psychosynthesis Therapy for young person (14-23 years) (Terapia psicosintetica integrativa a breve termine per i giovani (14-23 anni))
The workshop will introduce the attitude, approach, structure, content and experiences in effectively working with 'psychosynthesis for young persons', an integrative model developed for this age group.
The experience with this work model, is for the young person to learn to disidentify in a more abstract and yet concrete way, create an overview of the persons current situation and integrating sub-personality work for quickly get an idea of internal conflicts and coalitions. It combines well with most cultures and ethnicities.
My experience as a psychosynthesis therapist is that also young persons easily can work with a model, the client is not fixed too much in a 1-on-1 setting and can easily integrate the tool in daily life. The experience is that most young persons need 5 to 10 sessions.

A11 COMPLETO
KONRAD TORNSTEN (Germania)
Awakening the Artist trough Body and Soul (Svegliare l’Artista attraverso il Corpo e l’Anima)
Usare la nostra consapevolezza al fine di entrare in contatto con noi stessi ci consente un risveglio continuo nella coscienza. Un punto di forza della mente degli artisti consiste nella capacità di lasciare che le cose e i contesti collassino totalmente, al fine di farli rinascere su un nuovo livello. Questo processo non lineare di apprendimento, evoluzione e crescita permette ai necessari aggiustamenti di presentarsi o di accadere in ogni situazione. Si tratta di un modo dinamico per liberare noi stessi o sistemi da vecchie e fallite abitudini, modelli ed approcci ed aiuta a sviluppare il pieno potenziale delle situazioni.
In questo workshop esploreremo la gioia e la potenza del collasso dei contesti, relazioni ed immagini di sé al fine di favorire la rinascita e accedere al pieno potenziale della nostra mente individuale e collettiva per la creazione del nostro futuro. Ciò includerà  i nostri contesti professionali, la famiglia, le relazioni, i contesti sociali e politici e ci aprirà ai massimi livelli visionari disponibili.

Corso di coaching: prima parte
(Le persone sono invitate a partecipare a una o entrambe le parti del corso di coaching. Sono disponibili possibilità di follow-up verso la piena formazione e certificazione.)
A12 COMPLETO
DOROTHY FIRMAN
e JON SCHOTTLAND (USA)
Transformational Life Coaching:  A Psychosynthesis Approach  (Transformational Life Coaching: Un approccio Psicosintetico)
Negli ultimi dieci anni, la nascita e il rapido sviluppo del life coaching come una disciplina professionale ha creato una nuova intera audience di operatori e clienti pronti a impegnarsi nel potente e trasformativo processo della psicosintesi.
 Il campo del coaching, con il suo orientamento verso un avanzato autosviluppo, presenta ai praticanti della Psicosintesi una vasta possibilità di estendere il loro lavoro al di là della psicoterapia. Come ha osservato l’educatrice di Psicosintesi Martha Crampton, "La professione emergente di life coaching sembra destinata a svolgere un ruolo significativo nel futuro, fornendo il supporto a persone relativamente sane per realizzare le loro piene potenzialità." Questo workshop esplora l'applicazione della teoria della psicosintesi, i principi e i metodi che si riferiscono al campo del coaching. Questo include il primato della volontà e il suo sviluppo, la posizione centrale del Sé come fonte di energia e di significato, e altri temi rilevanti (sub-personalità, modelli ideali e altro) che configurano il  lavoro dei Coaches di Psicosintesi.

Workshop - Sessione B

Venerdì 3 giugno 2016
ore 15.00-17.00

Workshop
B1 COMPLETO
GIOVANNA BRAIT
(Italia)
Counselling nei cicli di vita
"Sembra che le cose accadano come è intrinsecamente giusto per esse, divenendo ciò che sono destinate ad essere".
La vita dell'uomo puo' essere divisa in cicli di crescita. nel passaggio da un ciclo all'altro l’individuo va in crisi. I passaggi permettono di evolvere rispondendo e attuando il disegno del sé verso l'individualizzazione e lo sbocciare del proprio seme originale. Nella relazione verrà presa in considerazione la ciclicita' dei settenni individuando i punti critici e i compiti evolutivi delle varie fasi con particolare attenzione alle tematiche portate in counseling seconda dell' eta'. Nella parte pratica sarà utilizzato lo strumento dell'autobiografia per individuare ciclicità personali e per cogliere l'andamento della propria individualizzazione personale.

B2 COMPLETO
ELENA DELAINI (Italia)
Interdipendenza e Stella delle Funzioni
Ogni nostra azione, pensiero, emozione nasce in relazione alle azioni, pensieri e emozioni altrui. Taoismo, Buddismo, visioni sistemiche e olistiche e numerose altre scuole di pensiero sottolineano questa realtà da millenni. Eppure noi ci percepiamo come individui a sé stanti, autonomi, originali e spesso autoreferenziali. Il tipo di cultura nella quale siamo
immersi rafforza questa percezione. Mai come ora diventa fondamentale sviluppare una mente ecologica e che pensa in termini di sistemi, riconoscendo la ricaduta delle nostre azioni sugli altri e sull'ambiente esterno e interno (subpersonalità).
Durante questo workshop utilizzeremo la stella delle funzioni per fare esperienze che ci permettano di sviluppare maggior consapevolezza sull'interdipendenza di tutti i fenomeni e daremo spazio a riflessioni su idee, comportamenti e attitudini allineati a questa consapevolezza.

B3 COMPLETO
MONA ERIKSSON e LINDA TIERVO (Svezia)
Esplorazione delle competenze terapeutiche tramite le tecniche di improvvisazione teatrale
Il teatro di improvvisazione offre una vasta gamma di tecniche che danno ai terapeuti  di psicosintesi la possibilitá  di esplorare::
- Capacità di ascolto
- Empowerment di comprensione empatica, l'accettazione incondizionata, l'atteggiamento  non giudicante
- Sviluppo di intuizione emotiva e capacità di rispondere in modo creativo ai fatti inaspettati (per esempio, la capacità di improvvisazione)
- Attuazione della capacità di raggiungere "il cuore della storia"
- Affinamento della capacità di gestire il "qui e ora" e l’imprevisto
Offriamo un workshop, mescolando capacità di improvvisazione con la teoria e le competenze della psicosintesi, per mezzo del gioco e co-creazione con i coetanei, per raggiungere nuove profondità in noi stessi e la nostra professione.

B4 COMPLETO
HAIKE FIEDLER (Germania)
Guarire le emozioni tramite la comprensione delle cinque fasi della trasformazione. La Psicosintesi incontra la medicina cinese tradizionale
Guarire le emozioni tramite la comprensione delle cinque fasi della trasformazione. La  Psicosintesi incontra la medicina tradizionale cinese.
Conosciamo tutti a memoria  la rabbia, la frustrazione, la gioia, l'empatia ed il dolore, la tristezza, il dolore e la paura. Concentrarsi significa essere consapevoli dei nostri sentimenti, accettarli come e-mozioni, lasciarli andare e venire. Il compito è quello di andare con il flusso, di essere l'imperatore del nostro Sé, non bloccare o  reagire in modo eccessivo o perfino essere esausti - è sviluppare la capacità di dis-identificazine.
Nella medicina tradizionale cinese si è capito che emozioni soffocate o enfatizzate  possono danneggiare seriamente la nostra salute. I nostri corpi manifestano, memorizzano i nostri sentimenti, per esempio le preoccupazioni possono esaurire il sistema immunitario e la rabbia può affaticare il cuore.
Questo workshop è un approccio tra la filosofia di Yin e Yang, le 5 Fasi e la Psicosintesi.
Scoprire il microcosmo nel macrocosmo per trasformare la rabbia, vincere la paura, abbandonare la tristezza e rompere abituali preoccupazione - e creare un bilanciamento  relativo ai circoli di tensione. Migliorare la auto-consapevolezza. Sviluppare la stabilità e il  senso interiore di valore.

B5
NICK FIELD (Gran Bretagna)
La vita da gay sadomaso, una risorsa relazionale sulla sessualità alternativa per la formazione e la pratica terapeutica
Basato su una ricerca originale per un master e 2 capitoli di un libro sulla diversità di genere e sessuale dovrebbe essere pubblicato a breve, questo workshop tenterà di aprire uno spazio psicologico tra BDSM, l'omosessualità maschile e la psicoterapia. Riflessioni sulle mie esperienze di vita e modelli terapeutici durante il training con quelli di tre intervistati, io applico la Psicosintesi e la metodologia della psicoterapia focalizzata alla persona per identificare e validare gli stati psicologici della mente che si possono trovare nella omosessualità di gay maschi. Discuto l'uguaglianza psicologica che può esistere nel BDSM e guardare al significato del  transpersonale come intima connessione e processo di auto-attualizzazione tra partner sessuali e all'interno di comunità sessuali. Inoltre, tratto confronti tra scambi/posizioni nel Gay Leathersex e sessioni terapeutiche convenzionali per far avanzare la Psicosintesi il pensiero di Assagioli sulla sessualità. Offro inoltre una guida non patologica al Gay Leathersex, lo stile di vita alternativo delle comunità e una diversa opportunità  per un processo di sessualità trasformata, di spiritualità e di auto-realizzazione che potrebbero essere utilizzati nella terapia e nella formazione terapeutica.

B6 COMPLETO
UTA GABBAY  (Israele)
Il gruppo di Psicosintesi di Gerusalemme
Il Gruppo Hechal di Gerusalemme lavora da oltre 10 anni con aspetti degli insegnamenti di Assagioli applicandoli “nel” e “come” gruppo, e sperimentando con l'essere un 'Consapevole Ego' dentro e per l'ambiente pieno di conflitti in cui opera.
Il workshop darà un sommario ed un assaggio concreto di questo lavoro, tra cui:
• l'applicazione di Tipologia Umana di Assagioli nel lavoro di gruppo,
• la meditazione creativa di gruppo,
• la psicosintesi di un'entità collettiva.
Il workshop prevederà una presentazione, un esercizio di meditazione guidata e una discussione.

B7 COMPLETO
PAOLA MARINELLI (Italia) e PHYLLIS CLAY (USA)
Dalle radici- semi per domani (From the roots - seeds for tomorrow)
Solo con una VISIONE si può costruire un futuro degno di questo nome. Usando in modo artistico alcuni dei manoscritti di Assagioli, ogni partecipante sarà impegnato a ricercare una visione che, come un seme, contenga l'energia creatrice capace di diventare azione, sua o di altri.
Lavorando con le mani o anche con tutto il corpo, per creare immagini, movimenti, simboli... ognuno potrà aprirsi alla propria ispirazione, a quella del gruppo e a quella potente dei manoscritti scelti.
Le opere prodotte verranno commentate nel gruppo ed infine composte in un'unica opera artistica collettiva che potrà essere esposta in seguito a tutti i partecipanti.

B8 COMPLETO
DONATELLA RANDAZZO (Italia)
Quando mangi, abiti il tuo corpo o vivi altrove? E allora, “chi” sta mangiando?
La psicosintesi della alimentazione porta l'osservatore a tavola, per acquisire consapevolezza del proprio rapporto con il cibo, con il corpo e, in ultimo, con la vita.
Il workshop propone degli esercizi di consapevolezza per riportare l'attenzione al corpo, nel qui e ora, che è il tempo della coscienza.
Conoscere i nostri pensieri, emozioni e convinzioni relativi al cibo, può avere una profonda influenza sul metabolismo, e può essere l'occasione giusta per tornare a vivere all'interno del nostro corpo, riappacificandosi con esso.

B9 COMPLETO
DOROTHY RIDDLE (USA) e MIKE MALAGRECA (Italia)
Sviluppare un’etica dell’innocuità
Viviamo in un momento di grande potenziale personale e sociale. Siamo al punto di svolta ove possiamo ora scegliere di andare oltre un costante sottofondo di danno ed invece incorporare l'abitudine dell’ innocuità come nostra risposta attesa e usuale.
Innocuità è una qualità spirituale di base sottostante a tutte le tradizioni spirituali e filosofiche. E anche la chiave per la Psicosintesi: il suo sviluppo comporta l'uso sapiente della Volontà e la discriminazione; il suo risultato è il Servizio (Assagioli, "La discriminazione nel Servizio").
Questo workshop identifica e fornisce la pratica in cinque tipi di azioni che aiutano gli individui sviluppano l’innocuità. Noi lavoriamo con suggerimenti per la riflessione di gruppo, tecniche di aggiornamento e meditazione creativa.

B10 COMPLETO
EVA SANNER (Svezia)
Scegliere l’amore. Lavorare con la Psicosintesi e le coppie

Lavorare con la Psicosintesi e le Coppie, una Soluzione dei Conflitti diPiccolaSscala e un Primo Passo della Rivoluzione nell’ Amore.
La vita moderna è piena di sfide e molte coppie hanno difficoltà nel loro rapporto di relazione e / o persino ad affrontare la delusione della separazione. Per noi come terapeuti o consulenti, la  Psicosintesi molte volte offre un modo diverso o complementare di considerare il problema, rispetto ad altre discipline.
Invece di voler che il partner cambi in una certa direzione, il problema stesso mostra come una coppia possa crescere insieme, se scelgono di stare insieme o anche se si separano.
Un certo numero di strumenti  e prospettive sono utili nel lavoro di coppia - la visione bifocale di una situazione,la  disidentificazione, le sub-personalità, il basso e alto incoscio, lo scopo, la consapevolezza e la scelta. Sostenere la coppia a scegliere l'amore, sia per gli altri e per se stessi, è la risoluzione attiva dei conflitti e dà una nuova comprensione del significato di relazione. Come risultato, vi è anche la possibilità di fare altre scelte in modo diverso.

Gruppo co-creativo
B11
GRAZIELLA MINOUCHE MAZZARA e ANTONELLA LO PINTO
(Italia)
Come può la Psicosintesi avere un futuro nella scuola?
Condivisione e confronto di un'esperienza.
Nella delicata fase di transizione dall'infanzia all'adolescenza i giovani dispongono di tante energie che non sanno canalizzare. Il Gruppo educazione del Centro di Psicosintesi di Palermo e Trapani ha elaborato un percorso formativo sperimentale di tre anni per accompagnare i ragazzi di questa fascia d'età a prendere contatto con il loro mondo interiore
per imparare a decifrarlo. Attraverso il percorso modulare realizzato è stato dimostrato che la pratica psicosintetica, nella Scuola, consente di gestire gli interventi educativi ed intervenire in modo non invasivo con attenzione alle diversità individuali; valorizza le potenzialità e consente di esplorare con fiducia le fragilità; sviluppa la capacità di osservazione
interna ed esterna; favorisce la scoperta della molteplicità in sè stessi e negli altri; innalza i livelli di autostima allenando ad uno sguardo positivo e propositivo verso la vita.

Workshop - Sessione C

Sabato 4 giugno 2016
ore 10.40-13.00

Workshop
C1 COMPLETO

EDITH BAKKER (Olanda)
Il transpersonale nel mondo
Lavorare con la Psicosintesi e le Coppie, una Soluzione dei Conflitti diPiccolaSscala e un Primo Passo della Rivoluzione nell’ Amore.
La vita moderna è piena di sfide e molte coppie hanno difficoltà nel loro rapporto di relazione e / o persino ad affrontare la delusione della separazione. Per noi come terapeuti o consulenti, la  Psicosintesi molte volte offre un modo diverso o complementare di considerare il problema, rispetto ad altre discipline.
Invece di voler che il partner cambi in una certa direzione, il problema stesso mostra come una coppia possa crescere insieme, se scelgono di stare insieme o anche se si separano.
Un certo numero di strumenti  e prospettive sono utili nel lavoro di coppia - la visione bifocale di una situazione,la  disidentificazione, le sub-personalità, il basso e alto incoscio, lo scopo, la consapevolezza e la scelta. Sostenere la coppia a scegliere l'amore, sia per gli altri e per se stessi, è la risoluzione attiva dei conflitti e dà una nuova comprensione del significato di relazione. Come risultato, vi è anche la possibilità di fare altre scelte in modo diverso.

C2 COMPLETO
FRANCESCA BARBAGLI (Italia)
Il teatro interiore: la Psicosintesi messa in scena
Nel seminario si utilizzano le tecniche teatrali nell'ottica psicosintetica, toccando in forma attiva ed esperienziale alcune tematiche centrali:
- Contatto con l’inconscio: nell’immaginare una scena e nel metterla in atto, si entra in risonanza con il nostro inconscio profondo (sia inferiore che superiore); è da lì che attingiamo il materiale psichico, attraverso delle improvvisazioni e degli esercizi che lo fanno emergere con lo stesso meccanismo delle associazioni libere.
- Esperienza dell’IO : è l'entità psichica centrale, il regista appunto, che ci aiuta a dirigere e coordinare tutte le funzioni psichiche attraverso l’aiuto–regista, la volontà. L’Io e la volontà lavorano insieme in modo che la nostra comunicazione teatrale sia efficace, comprensibile, emozionante e riproducibile.
- Creazione cosciente di subpersonalità: creare una scena, un personaggio che usa un certo tono, che mostra certe caratteristiche fisiche, che manda messaggi verbali scelti e precisi, è come creare una subpersonalità attraverso un processo cosciente e voluto, è un allenamento al “fare come se”, tecnica regina per modificare comportamenti ritenuti disfunzionali o per crearne di desiderati.

C3 COMPLETO
CRISTINA BASSOLI (Italia)
Volontà 4.0
La vita è cambiamento; il corpo, le emozioni ed i pensieri cambiano come le stagioni. Imparare ad accettare le nostre trasformazioni significa essere padroni della nostra vita, opporsi significa perdersi e tradirsi.
Lo scopo del workshop è quello di conoscersi per valorizzare le proprie qualità, scoprire i propri limiti e avere il coraggio di andare oltre, imparando ad assumersi dei rischi appropriati per progettare la propria vita; avere la fiducia ed il coraggio di ascoltare cosa dice il proprio cuore e non avere paura dei giudizi altrui ed usare il giudizio come capacità di guida e non come una "condanna", trovando la direzione nel presente e per il futuro. E' quindi importante per seguire una rotta tracciarla sulla mappa: conosciamo la nostra mappa e tracceremo la nostra rotta.

C4 COMPLETO
PIETRO ALESSANDRO CAFORIO (Italia)
Essere felici è possibile, quando…
Vivere questo presente impone grandi sfide alla esistenza individuale. Ciascuno compie scelte che spesso non riconosce come proprie. Il conseguente senso di estraneità a se stessi e a ciò che ci circonda genera ansia, dolore, rabbia e distoglie dal percorso di individuazione e realizzazione di sé. Il workshop si propone di aiutare a riconoscere il Sé Adattivo, sorgente di ispirazioni pragmatiche che attivano la Volontà dell’individuo. Si lavorerà sulla struttura dinamica della personalità e sulla mobilizzazione delle funzioni dell’Io. Verranno proposte esperienze per individuare e riconoscere i segnali dal Sé Adattivo, riflesso del Sé Transpersonale, e strutturare il Modello del Possibile, riformulazione del Modello Ideale. Il processo si fonda su una riunione del Maschile e del Femminile in una sintesi che riapre ad elementi di simpatia umana e universale, fino alla esperienza illuminante e liberatrice dell’Amore.

C5
MICHELA CERVELLATI (Italia)
Presentazione e contatto meditativo con il simbolo di Bandiera della Pace quale strumento di evoluzione in coscienza
I simboli agiscono in qualsiasi cultura umana come elementi propulsori; una delle peculiarità del simbolo di Bandiera della Pace è l’essere “sopra le parti”, perché appartenente all’umanità tutta ed è esistente da tempo immemorabile e presente ovunque nel mondo.
Per questo motivo, il simbolo di Bandiera della Pace possiede un valore universale da scoprire e porta con sé un significato che trova eco in ogni coscienza. Sperimentare il contatto con questo simbolo carico di energia universale produce un lavoro di elevazione in coscienza.

C6 COMPLETO
CAROLINE HOEK (Olanda)
Il Gioco dei doni
Il gioco dei doni presuppone che si sia nati con una missione (anima).La presa di conoscenza dei vostri doni specifici vi aiuta a scoprire questa missione. La tecnica è simile al dialogo a voce. I partecipanti sono dotati di (quasi 100)  carte con gli archetipi scritti su di esse. Dopo aver scelto un set unico di 12, ottengono di conoscere il genere e compito di questo `talento` e nel dialogo il ruolo del leader interiore diventerà chiaro.
La partita si gioca con 2 smazzate. Dopo aver terminato la seconda smazzata, si avrà una profonda comprensione dei doni di ciascuno, lo scopo ed un chiaro indirizzo per il futuro.

C7 COMPLETO
AUBYN HOWARD (Francia) e PAUL ELLIOT (Gran Bretagna)
La Psicosintesi come essenza della psicologia del coaching
Come può la psicosintesi affermarsi più ampiamente come un fondamentale coaching di psicologia, al servizio dei bisogni emergenti nelle nostre organizzazioni, comunità e società? Sulla base del contesto di Sir John Whitmore per i coaches formati alla Psicosintesi (“Coaching for Performance” , 4a edizione, 2009), stiamo cercando di sviluppare la psicosintesi come una psicologia di coaching per soddisfare le odierne esigenze emergenti ed evolutive di coaching della leadership.  I leader hanno sempre più bisogno di sostegno da coaches che non siano solo psicologicamente addestrati, ma in grado di attingere da un’olistica profondità e altezza psicologica come la psicosintesi. Noi chiediamo; quali sono le barriere nell’aiutare la  psicosintesi a diventare più diffusa come una psicologia di coaching e come questo può essere superato? Quali sono le tendenze a livello globale - per esempio, la crescita del coaching nei confronti della terapia come una modalità più accessibile, la prevalenza di coaching della psicosintesi? Come può la psicosintesi essere sviluppata ed adattata per il coaching alla leadership?

C8 COMPLETO
MICHAEL LINDFIELD (USA) e MARINA BERNARDI (Italia)
La nascita del Sé di Gruppo: un’avventura condivisa nella crescita della coscienza
Un gruppo non è solo un ambiente dove l'individuo può crescere attraverso relazioni intenzionali e consapevoli, è anche di per sé una entità bio-psico-spirituale con un Super-conscio, Sub-conscio e Conscio. Partecipare a una vita di gruppo è un modo di  imparare, crescere e creare il futuro insieme.
Questo cammino condiviso segna un passaggio dello stato di coscienza dall’ "Io" al “Noi”, permettendoci così di ampliare il nostro senso di identità personale. Lavorando con molti gruppi in tutto il mondo, la Scienza del Lavoro di Gruppo ha testato alcuni assunti di base per quanto riguarda gli elementi del viaggio spirituale collettivo e ha mappato le varie fasi dello sviluppo con le loro sfide ed esigenze specifiche.
Questo workshop esplora i principi e la pratica della vita di gruppo e si concentra sul lavoro di gruppo essenziale necessario per superare la soglia nel Sé di Gruppo.

C9
KEITH SILVESTER (Gran Bretagna)
“Integrità” in un periodo di complessità
Benché  l’”'integrità” sia di solito associata solo con il comportamento ed alla coscienza morale o etica, questa è una qualità transpersonale che influenza molte altre sfere anche della vita -come l’estetica ed il design, il rigore intellettuale e accademico, le relazioni sociali nell'era di Internet. Un fondamento di una tale qualità è una integrità psicologica  cui la  psicosintesi ha molto da offrire, in quanto si indirizza sia all’ inconscio che al superconscio formativo. In un'epoca in cui siamo sempre più interdipendenti, un apprezzamento dell’ integrità che collega la psicologia con le altre aree di vita “quotidiana” è essenziale. In questo workshop, i partecipanti saranno invitati ad esaminare l'integrità in diverse aree della vita usando un modello a tre livelli di sviluppo personale e sociale: qello presentazionale, il convenzionale e il dialettico

Course of  coaching: second part
(Le persone sono invitate a partecipare una o entrambe le parti del Corso di coaching ed al follow-up,sono disponibili opzioni  per una formazione piena e certificata)
C10 COMPLETO
DOROTHY FIRMAN
e JON SCHOTTLAND (USA)
Impegnare la persona per intero: Psicosintesi e la scelta di cambiare
Il campo del coaching ha orientato molti professionisti di supporto verso l'importanza di definire e manifestare gli obiettivi. La Psicosintesi ha sempre avuto la teoria e la metodologia per tale azione, attraverso i concetti di Scopo, Volontà, Sé e in particolare, come si riferisce a questo workshop, le funzioni psicologiche.
In questo workshop, vedremo il potere di lavorare come guide attraverso tutte le nostre funzioni psicologiche, sottolineando dove sono i nostri punti di forza e ciò che deve per  rafforzarlio.
Esploreremo anche come favorendo funzioni psicologiche non dominanti nell’esperienza dei nostri clienti questo aiuta ad aprirli a nuove e maggiori possibilità. Alla fine, annoteremo, quello che già sappiamo, che è nella totalità del nostro essere che noi accresciamo e cambiamo.

Gruppo co-creativo
C11
ANTONIA DALLAPÈ (Italia)
“I have a dream”: che mondo psicosintetico sogni tu?
La modalità sarà essenzialmente brainstorming: si parte da un'attivazione dell'immaginazione sul "sogno psicosintetico" di ciascuno di noi porta nel cuore.
Al centro del gruppo un crogiuolo in cui deporre tutti nostri psico-sogni: parole, progetti, disegni, azioni....
Successivamente si utilizza una tecnica di sintesi partendo da piccoli gruppi fino al grande gruppo: questo per distillare i sogni e trovarne fili comuni. Il distillato che ne uscirà non sarà la somma di tutti i nostri sogni ma sicuramente qualche cosa di più. Sarà il gruppo il distillatore e il crogiuolo stesso.

Workshop - Sessione D

Sabato 4 giugno 2016
ore 15.00-17.00

Workshop
D1 COMPLETO

CHARO ALTABLE VICARIO (Spagna)
Teseo ed Arianna: Trasformare la rabbia in creatività
Diffondere la Psicosintesi nella nostra cultura attraverso l´educazione e trasformazione delle emozioni è uno dei miei interessi. Spesso l´emozione della rabbia crea problemi di violenza nei rapporti umani.
Il mito di Teseo e Arianna può aiutarci come metafora de trasformazione psichica.
Con la metodologia della psicosintesi e per mezzo di visualizzazioni, esercizi del corpo, disegni, danza, ritmi e sculture personali e di gruppo, cercheremo di prendere consapevolezza della energia di questa emozione e della trasformazione possibile, per creare un altro tipo di relazione con noi stessi, con gli altri e con il mondo.

D2 COMPLETO
RAFFAELLA DI SAVOIA (Italia)
Nati per essere felici. La felicità come scelta e come destino
Saggi e maestri di ogni tempo e luogo ci dicono che siamo destinati a essere felici, a realizzare la nostra essenza di gioia.
E la ricerca della felicità fa parte da sempre della natura umana. Una cosa è certa: la "felicità" esiste. Ma non ci viene regalata.
Il workshop è un punto di partenza per allenarsi alla felicità. Senza indossare finte maschere sorridenti ma imparando a sceglierla.

D3 COMPLETO
FREDRIK LUNDH (Svezia)
La Compassione come tema centrale della terapia psicosintetica
L'importanza della compassione, verso gli altri e noi stessi, fa parte della saggezza antica. Eppure sappiamo dal nostro lavoro con i clienti, e probabilmente dalla nostra stessa vita, come facilmente la compassione può essere sostituita dall’ autocritica, le preoccupazioni e l’insensibilità psicologica.
Questo workshop si basa sulla Terapia della Compassione Focalizzata sviluppata da Paul Gilbert. Il suo approccio contiene molti elementi familiari alla psicosintesi, nonché aspetti che possiamo impararne.
I contenuti del workshop prevedono la neuropsicologia della compassione, esercitazioni pratiche ed casi di esempio

D4 COMPLETO
BRIGITTE MACÉ (Francia)
Suono, Meditazione ed esperienze di elevazione

Molta ricerca scientifica è stata fatta sui vari stati di coscienza, e come il suono influenzi la frequenza delle onde cerebrali. Mi limiterò a descrivere brevemente i risultati principali e mostrare un breve video di Cimatica, la scienza del suono e della materia, per descrivere le interazioni tra suono e materia. Il suono è stato utilizzato in tutte le culture per scopi meditativi, possiamo ora spiegare come funziona.
Faciliterò stati potenziati di coscienza nei partecipanti attraverso la voce, strumenti musicali e/o registrazioni.

D5
CARMELO PERCIPALLE e ANGELA MICCICHÈ (Italia)
Vivere“L’Arte della Pace”
Proponiamo un seminario esperienziale durante il quale, utilizzando le tecniche dell’aikido e della psicosintesi, arriveremo a vivere il sentimento della pace e dell’amorevolezza in un contesto di gruppo.

D6
ENRICA PICCAPIETRA (Italia)
Un viaggio nella nostra Stella
Partendo dalla storica domanda: Chi sono io? Ci si inoltra nella consapevolezza di passare attraverso emozioni, sensazioni, desideri, immaginazioni, intuizioni e atti volitivi, l'evocativo diagramma della Stella delle Funzioni. Lo workshop propone un viaggio attivo dentro la stella durante il quale fare esperienza diretta chiamando in causa ogni funzione. Attraverso il racconto, le visualizzazioni, l'attivazione dei sensi e altre esperienze la Stella prende pian pian vita e ci traccia la strada per l'espressione di noi stessi.

D7 COMPLETO
DÖRTE SCHREINERT (Germania)
Dominio interiore- nuove esperienze dalla mente
Eventi attesi ed imprevisti che si verificano nella nostra vita ci sfidano e formano la nostra capacità di regolare e di trovare risposte adeguate. Il grado di connessione alle parti relative alla conoscenza ed alla guarigione della nostra psiche ci permette di rimanere in una posizione di fiducia e competenza e do agire secondo il Sé superiore. Questa leadership interna ci permette di avere accesso a risorse che aiutano non solo per superare l'ansia e lo stress e a trovare risposte alle sfide quotidiane, ma anche di diventare un leader creativo e consapevole della nostra vita.
Nel workshop esploreremo risorse interiori, il coraggio di entrare in contatto con le parti "deboli" della mente e trovare un aiuto inaspettato ed affidabile nelle aree più elevate della mente. Lavoreremo con elementi di Psicosintesi classica, arricchiti con la metodologia derivante dalla “psicologia della visione” e tecniche sistemiche

D8
MATT SHEPEARD (Gran Bretagna) e EVA SANNER (Svezia)
La Pace comincia da dentro
Il mondo ha bisogno di pace - sempre, o forse più che mai. I conflitti nascono sempre dalla paura e dal non conoscere abbastanza l'altro – se c’è un conflitto tra due individui in una coppia, tra i paesi o culture. Quando entriamo in contatto, apriamo i nostri cuori e nel sentire reciproca simpatia possiamo scegliere un modo più pacifico di gestire qualsiasi situazione.
In questo workshop meditiamo insieme sulla pace e la relazione e ci domandiamo come noi, come individui, promuoviamo o blocchiamo la pace nella nostra vita e nel mondo che ci circonda. La  Psicosintesi come modello offre la possibilità di una consapevolezza del più grande tutto e la volontà di scegliere tra quella consapevolezza che è un fattore importante nel lavoro della pace. Una parte teorica su questo sarà anche inclusa.
Questo workshop è una versione ulteriormente sviluppata e abbreviata del seminario organizzato presso l’EFPP Inspirational Day a Firenze nel mese di novembre del 2015

D10 COMPLETO
CHRISTIANA WALL (USA) e BENEDICTA BERTAU (Italia)
Il Richiamo del Sé nel Richiamo del Cosmo
Immaginate che cosa sarebbe come se il lavoro di crescita personale che noi abbiamo avuto avesse significato cosmico. Se portiamo la consapevolezza che vi è questo impatto più grande, non cambierebbe la nostra esperienza? Potrebbe essere che il mondo spirituale celebri questo tipo di impegno delle nostre anime al di fuori della nostra stessa spontanea volontà? Come portiamo la luce nell'ombra, o impariamo ad essere più tolleranti, diligenti e compassionevoli con noi stessi e gli altri al di là dell’ "auto-aiuto"da solo, questo aggiunge significato, scopo e valore al processo?
Unitevi a noi esplorare ciò che Roberto Assagioli e i suoi contemporanei dicono su questo. Ed esplorate con noi attraverso una serie di esercizi sperimentali la reale differenza, quando siamo in cammino con la "Chiamata del Sé" per il nostro beneficio e quando siamo in cammino in concerto con e per il mondo spirituale e il futuro come viene verso di noi..

Gruppo co-creativo
D11
ANNA STRANO
(Italia)
Vendere è etico? Domande per una nuova economia
Nel lavoro e nella vita, vendiamo (offriamo) ciò che siamo.
Sappiamo farlo bene? Cosa ci spinge? Come attivare giusti rapporti economici? Come superiamo la crisi economica? Quali valori sostenere con il nostro lavoro?
Riflettiamo insieme sull'Etica applicata all'Economia nella Vita quotidiana e formuliamo delle linee guida.
 

Prenotazione dei workshop

Dato l’alto numero di partecipanti al congresso, vi preghiamo di iscrivervi da ora ai workshop.
E poichè ogni workshop ha un numero limitato di posti, essi saranno assegnati in ordine di arrivo delle Schede di prenotazione workshop: vi consigliamo quindi di farci pervenire la vostra scheda prima possibile, entro il 20 maggio 2016.

AllegatoDimensione
Scheda di prenotazione dei workshop.doc31.5 KB